Tecniche di rilassamento

di Redazione 2

Mamma che stress! Quante volte lo ripetiamo nel corso della giornata? Il  lavoro, i figli, lo studio, il traffico, la fila alle Poste… tutte situazioni che contribuiscono a creare tensioni difficili da smaltire per il nostro fisico, che poi trasmette la fatica anche al cervello, con disturbi che vanno ad interessare tutto il quotidiano. Trovare un momento da dedicare solo a se stessi è difficile, così come è difficile rilassarsi nel corso della giornata, ma facendo un piccolo sforzo ed imparando le tecniche giuste si può raggiungere l’obiettivo.

Quali sono le tecniche di rilassamento? Ne esistono diverse, tutte ugualmente valide, ma è chiaro che nella scelta molto dipende dalle vostre esigenze e dal tempo che avete a disposizione. Si va dal training autogeno allo yoga, dalla musicoterapia alla meditazione: scegliete la tecnica che fa per voi e godetevi il gusto del relax.

Volete ad esempio provare con la tecnica del training autogeno? E allora scegliete una superficie dura sulla quale sdraiarvi o sedetevi su una sedia, tenendo il capo leggermente inclinato e le braccia rilassate lungo il corpo. Ora cercate di concentrare il pensiero su una determinata zona del fisico (ad esempio un braccio) e immaginatelo pesante, ripetendo a voi stessi “il mio braccio è pesante, molto pesante, io sono completamente rilassato). Proseguite con l’altro braccio e poi con le gambe, l’addome, le spalle, la testa, fino a rilassare tutto il corpo. Lo stesso esercizio si può praticare immaginando che il nostro corpo sia invaso dal calore.

Se invece preferite lo yoga, imparate qualche tecnica di respirazione e rilassamento (non ci addentriamo nell’argomento e vi rimandiamo agli articoli specifici dedicati allo yoga ed a tutte le sue varianti).

Quanto alla musicoterapia ed alla meditazione, ci sono dei corsi specifici per imparare le tecniche e per raggiungere in fretta l’obiettivo del rilassamento. Scegliete la tecnica che fa per voi e poi lasciatevi andare al relax del corpo e della mente.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>