Lo sport in gravidanza rende il bambino più intelligente

di Daniela Ciabattini Commenta

Nonostante ci siano ancora diversi pregiudizi riguardo allo sport in gravidanza, arriva un altro studio scientifico che conferma l’importanza dell’attività fisica durante i nove mesi; la nuova ricerca, infatti, dimostra che fare sport in gravidanza aiuta il bambino ad avere un’attività neurale più vivace.

A sostenerlo è una ricerca scientifica condotta da un team di ricercatori al Neuroscience 2013 di San Diego; secondo questo studio basterebbe un po’ di attività fisica, anche moderata tipo tre volte alla settimana per venti minuti, per osservare importanti benefici sia nella salute della mamma che del bambino.

La ricerca è stata condotta mettendo a confronto due gruppi di donne incinte; il primo gruppo doveva fare sport mentre il secondo no; una volta partorito i ricercatori hanno misurato la capacità di reazione cerebrale nel sonno dei bambini, usando un elettroencefalogramma con elettrodi morbidi; da queste analisi è emerso che i bebè nati dalle donne che avevano svolto attività fisica durante la gravidanza presentavano un’attività neurale più vivace rispetto a quelli le cui mamme non l’avevano praticata.

Secondo i ricercatori non ci sono dubbi: fare ginnastica in durante i nove mesi di attesa aiuterebbe lo sviluppo del cervello del bambino, in quanto il movimento stimola l’intelligenza del nascituro che, così, sarà più reattivo agli stimoli fin dai primi giorni di vita.

Bando, dunque, alla paura di fare sport in gravidanza, basta solo scegliere l’attività più consona al proprio stato di salute durante i novi mesi e non esagerare con l’intensità. Via libera ad attività quali il nuoto, l’acquagym, lo yoga e il pilates, ma se non volete andare in palestra va bene anche una camminata a passo sostenuto, pur evitando gli eccessi e fermandovi non appena percepite la stanchezza. In ogni caso, dato che non tutte le gravidanze sono uguali, parlatene con il vostro ginecologo che vi saprà consigliare al meglio e indicare lo sport migliore da praticare secndo il vostro stato di salute.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>