Allenamento Gym Ball in gravidanza

di Gioia Bò Commenta

Fare sport in gravidanza è assolutamente consigliato per la salute della mamma e del bambino. Un’attività fisica costante favorisce la circolazione, tonifica i muscoli ed impedisce al corpo della donna di lievitare a dismisura. Ma quali attività scegliere nei mesi della gravidanza? Una valida soluzione potrebbe essere rappresentata dalla Gym Ball, un attrezzo facile da usare (anche in casa), che può aiutare ad effettuare un allenamento completo.

Ovviamente occorre essere certe di poter svolgere dell’attività fisica nei nove mesi che conducono al parto, magari consultandosi con il ginecologo o il medico di famiglia. Detto questo, andiamo ad illustrare qualche semplice esercizio con la Gym Ball da effettuare in gravidanza.

Primo esercizio. Posizione eretta, gambe leggermente divaricate e ginocchia flesse. Portiamo la palla di fronte a noi, in modo che le braccia risultino distese. Facciamo ruotare la palla portando la mano destra in alto e la sinistra in basso, quindi torniamo nella posizione di partenza e ruotiamo la palla sull’altro lato.

Secondo esercizio. Posizione eretta, piedi uniti e gambe tese. Portiamo la palla verso l’alto, tenendo le braccia distese, quindi pieghiamo il busto verso destra e manteniamo la posizione per qualche secondo. Torniamo nella posizione di partenza e ripetiamo l’esercizio piegando il busto verso sinistra.

Terzo esercizio. Sedute sulla palla, mani appoggiate sulla superficie della stessa. Sollevate la gamba destra e quindi distendetela in avanti. Tornate nella posizione di partenza e ripetete l’esercizio con la gamba sinistra.

Quarto esercizio. Sedute sulla palla, gambe leggermente divaricate e braccia aperte. Muovete il bacino verso destra, cercando di tenere ferme le spalle. Tornate dunque nella posizione di partenza e muovete il bacino verso sinistra. Ondeggiate verso destra e verso sinistra per almeno venti volte, sempre tenendo ferme le spalle.

Quinto esercizio. Sedute sulla palla, gambe leggermente divaricate e braccia aperte. Muovete il bacino in avanti, tornate nella posizione di partenza e muovete il bacino all’indietro, ondeggiando per almeno una ventina di volte.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>