Rinuncio ai carboidrati di pasta, pane e patate?

di Paoletta 2

 Alla ricerca di false credenze relative a dieta e alimentazione, proviamo oggia a capire quale tipo di fondamento abbiano le convinzioni secondo cui, per dimagrire, occorra rinunciare in maniera definitiva al consumo di pane, pasta e patate. Dovessi risponedere con una affermazione lapidaria, direi immediatamente no.

Non serve nessuna rinuncia. Ed ecco perché: se consumati in quantità adeguate, questi alimenti, che contengono soprattutto carboidrati complessi (amido), garantiscono la copertura di buona parte del fabbisogno energetico dell’organismo, senza apportare grassi, che sono i veri responsabili dell’aumento del peso, quando consumati in eccesso.

Ogni riflessione, quindi, è commisurata alla quantità consumata e le conseguenti affermazioni inducono – come sempre – a non rinunciare ad alcun principio nutritivo. Una corretta alimentazione, infatti, non è basata su rinuce ed esclusioni qualitative, semmai su dettagli quantitativi.

Oltre a questo – per tornare al trittico composto da pane, pasta e patate – va poi detto che gli alimenti in esame hanno un elevato potere saziante e quindi, non essendo particolarmente calorici (4 Kcal/g), sanno colmare il senso di fame senza fornire un surplus di calorie.

Ancora: quel che è consigliabile è di non condire la pasta in maniera troppo elaborata e quindi utilizzare sughi semplici, quali possono essere i sughi di verdure, di pesto, al pomodoro.

Le patate poi possono essere consumate al posto del pane. Dal momento che l’alimentazione deve sempre essere fisiologica ed equilibrata sotto il profilo nutrizionale, escludere in toto degli alimenti è un modo sbagliato di dimagrire, perchè innesca irregolarità che poi vengono pagate con un facile recupero di chili.

Al contrario, affermazione del tutto errata è che grissini e cracker, al posto del pane, non facciano ingrassare. Infatti, a parità di peso (100 g), grissini e crackers contengono molte più calorie (430 kcal) di quelle del pane (260 Kcal) e questo perchè sono privi di acqua, che è invece contenuta in quest’ultimo.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>