Dieta del semaforo: quali alimenti mangiare e quali evitare

di Lucia D'Antuono Commenta

Come dimagrire con la dieta del semaforo

Seguire una dieta, significa scegliere un regime alimentare adeguato volto a perdere perso e a ritrovare la forma fisica ideale. Imparare ad avere un buon rapporto col cibo, è la base del benessere, per cui è importante conoscere il numero di benefici di alcuni e il livello di tossicità di altri. La dieta del semaforo, è una dieta è utile in questo senso, perché classifica i cibi in relazione a questo principio, in relazione ad un codice, a cui corrisponde un significato. Il semaforo, è uno strumento tecnologico, utilizzato per regolare il traffico e la viabilità: questo dispositivo a tre colori, che sono convenzionali e riconosciuti: la dieta del semaforo, si basa sullo stesso principio.

 

I cibi bollati con il rosso, sono quelli ad alto livello di tossicità: a questo gruppo, corrispondono tutti i cibi zuccherini e grassi, che vanno eliminati dal proprio piano alimentare, o sostituiti con altri alimenti, che abbiano un livello di tossicità inferiore. I cibi bollati in giallo, sono quelli che possono essere inseriti nel proprio piano alimentare, ma che vanno consumati con un certo criterio; i cibi bollati con i verde, sono invece quelli più sani, e quindi ideali per perdere peso e in generale benefici per l’organismo.

 

In primis, è importante sapere, che in qualsiasi piano alimentare, compresa la dieta del semaforo i pasti non vanno saltati: i nutrizionisti consigliano di mangiare tre volte al giorno e di aggiungere ai tre pasti principali, due piccoli spuntini. La colazione, è un pasto importantissimo, perché l’organismo al mattino necessita di maggiori energie: alle bevande andranno aggiunti dei frutti, o dei biscotti secchi con marmellata e yogurt. La cena di contro, deve essere più leggera e contenuta, con il fine di non appesantire l’organismo durante le ore del riposo. E’ importante inoltre, bere almeno un litro d’acqua al giorno, e due nei periodi di maggiore caldo, affinchè il corpo conservi sempre il giusto livello di idratazione.

 

Tra i cibi vietati, nella dieta del semaforo bollati con il rosso ci sono: pasta e pane, fritti, burro e latticini, formaggi salumi stagionati, carne rossa, biscotti e zuccheri. Tutti questi alimenti, sono in qualche modio dannosi per l’organismo, per cui, in un piano alimentare che si rispetti, è preferibile o eliminarli o sostituirli con altri alimenti. La pasta e il pane, possono essere alternati, scegliendo però quelli integrali, che sono più facilmente digeribili e meno grassi.  I formaggi, possono essere sostituiti con quelli light, la carne rossa, invece, può essere inserita nella dieta del semaforo solo raramente, o sostituita con le carni bianche. I cibi bollati in giallo sono: le uova, il pane integrale, la pasta integrale, alcune bevande; in verde, le carni bianche, la frutta, i legumi e le verdure.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>