Nordic walking, i vantaggi per le spalle

di Sara Mostaccio Commenta

Il nordic walking è una disciplina ancora poco conosciuta se non dagli appassionati ma che può offrire tanti vantaggi fisici non solo in termini di allenamento ma anche di salute e benessere, agendo particolarmente sull’articolazione delle spalle e mitigando i dolori della schiena.

Oltre ad avere effetto sulla muscolatura delle gambe, la resistenza e l’equilibrio, il nordic walking rinforza anche altre zone del corpo non meno importanti per il nostro benessere. Il mantenimento della posizione lavora sulla zona centrale e dunque la postura stessa ne trae beneficio, inoltre lavora anche la parte superiore del corpo grazie al movimento delle braccia. Ne conseguono spalle più sane, forti e capaci di sostenere il peso della parte alta del corpo e della testa, minimizzando la comparsa di dolori in questa zona.

Questo metodo di camminata si esegue infatti con l’aiuto di bastoncini come punto d’appoggio e assistenza nel movimento. La particolare tecnica utilizzata mobilita dunque la parte superiore del corpo che nella camminata comune non si attiva allo stesso modo.

Com’è noto, un po’ di esercizio fisico è la migliore prevenzione per l’insorgenza dei dolori e la stagione autunnale è il periodo ideale per godersi le ultime passeggiate all’aperto e ammirare il foliage, respirare aria fresca e prendersi cura del proprio benessere. Il nordic walking è il metodo migliore.

Migliorando il tono muscolare e mobilitando le articolazioni delle braccia e delle spalle faremo sì che la schiena si mantenga più agile e flessibile. Il maggiore beneficio si trae dal movimento rotatorio della spalla che si ripercuote sull’intera colonna vertebrale. L’aiuto dei bastoncini e il movimento delle braccia necessario per utilizzarli ci obbligano a tenere una postura diritta, evitando i sovraccarichi.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>