Combattere l’insufficienza venosa con lo sport

di Gioia Bò Commenta

combattere insufficienza venosa sport

L’estate è arrivata e con essa tutti i piccoli e grandi problemi legati al caldo afoso ed all’umidità, primo fra tutti il gonfiore alle caviglie, che costringe a limitare i movimenti ed a cercare sollievo nel riposo. Potrebbe trattarsi di problemi legati ad un’insufficienza venosa, un disturbo da non sottovalutare, specie se si è predisposti geneticamente, se si è in sovrappeso e si è portata avanti una gravidanza. Per combattere efficacemente l’insufficienza venosa è opportuno seguire una dieta specifica e tanto esercizio fisico, in modo che le caviglie si sgonfino e scompaia la pesantezza.

Ci sono sport che aiutano a raggiungere più in fretta l’obiettivo, mentre altri sono caldamente sconsigliati poiché potrebbero aggravare il problema. Quali discipline scegliere se si soffre di insufficienza venosa? Se non si ha tempo per la palestra o per la piscina, può bastare anche una semplice camminata a passo veloce. Mezz’ora al giorno di jogging può aiutare a combattere i fastidiosi sintomi dovuti alla vosodilatazione delle gambe.

In alternativa si possono scegliere attività sportive che permettono alle gambe di compiere movimenti “tranquilli”, senza campi improvvisi di velocità e di direzione. Qualche esempio pratico? Il nuoto, il golf, una pedalata in bicicletta, lo sci di fondo e l’acqua gym. Non occorre sfiancarsi in allenamenti da professionista (anzi, sarebbe controproducente), ma basterà un po’ di costanza nel tempo per raggiungere la meta.

Oltre allo sport, poi, occorre seguire una dieta povera di sale, essendo questo un elemento che favorisce la ritenzione idrica ed aggrava i disturbi legati all’insufficienza venosa. Sulla tavola, invece, non dovrà mai mancare una buona dose di frutta e verdura cruda, alleati sui quali è bene contare per ritrovare in fretta una condizione fisica accettabile. Insomma, l’insufficienza venosa si può combattere senza far ricorso a medicinali e prodotti chimici, a patto che ci si impegni a tavola e nello sport.

Photo Credits | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>