Varici e capillari, combatterli con lo sport

di Gioia Bò 1

Tra i problemi di carattere estetico più fastidiosi per una donna (ma non solo) ci sono quelli relativi a varici e capillari, inestetismi piuttosto evidenti che compaiono sulle gambe, compromettendo lo stato di salute e creando crucci più o meno pesanti.

Stiamo parlando di quelle ramificazioni di colore scuro (varici o vene varicose) che fanno bella mostra di sé sulle gambe e di quelle piccole vene che si “spezzano” (capillari rotti), formando delle piccoli o gravi lesioni.

Un problema serio, reso ancor più grave e fastiodiodo dal caldo afoso di questi giorni, nemico numero uno per le nostre gambe.

Vero è che alcune persone più di altre risentono del problema, visto che si tratta di una predisposizione dovuta ad insufficienza venosa, con i capillari e le vene indebolite ed incapaci di riportare il sangue verso il cervello. Di qui il ristagno del liquido sanguigno nelle gambe, con conseguente senso di gonfiore, pesantezza e rottura dei capillari o comparsa delle fastidiose ramificazioni.

Cosa si può fare per eliminare o limitare l’insorgenza del problema? La medicina più indicata è il movimento, considerando che la causa principale di varici e capillari rotti è l’errata postura (troppe ore in posizione seduta o eretta non aiutano).

Durante le ore di lavoro, dunque, sarebbe opportuno concedersi delle pause per rilassare le gambe, mettendo in movimento i muscoli e favorendo la circolazione. Non occorre chissà quanto tempo a dispozione, ma basterà concedersi una pausa qua e là, magari arrivando fino al bar per prendere un bicchiere di acqua fresca.

Al di fuori delle ore di lavoro, poi, ci si deve dedicare ad uno stile di vita sano, che preveda ad esempio delle passeggiate nelle ore più fresche della giornata o una nuotata in piscina di tanto in tanto o ancora un giro in bicicletta

Non dimentichiamo poi che varici e capillari rotti si combattono anche a tavola, con la diminuzione dell’assunzione di grassi ed il contemporaneo aumento di frutta e verdura, che creeranno una difesa naturale contro gli inestetismi delle gambe.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>