Circolazione sanguigna, gli sport più adatti

di Gioia Bò Commenta

Alimentazione sbagliata, fumo, vita sedentaria ed abitudini di vita poco sane possono creare gravi danni alla circolazione venosa ed arteriosa, con conseguenze a volte letali per l’individuo. Lo sport può aiutare a limitare i rischi, purché si scelgano discipline relativamente “tranquille”, in grado cioè di dilatare i vasi ed aumentare il tono delle vene, senza per questo sovraccaricare in maniera eccessiva il sistema cardiocircolatorio. Quali sono dunque gli sport più adatti per attivare una circolazione venosa ed arteriosa ottimale?

Inutile dire che la circolazione viene attivata dal movimento ed è quindi consigliabile scegliere sport che permettano al corpo di restare in moto in maniera dinamica. Discipline che tendono invece a bloccare gli arti inferiori o il diaframma sono da evitare, poiché ostacolano l’afflusso regolare del sangue, costringendo le valvole ad uno sforzo eccessivo. Quale sport scegliere per essere sicuri che la nostra circolazione tragga benefici dal movimento?

Una semplice camminata può essere adatta allo scopo, poiché si scelga un ritmo adatto al proprio stato di salute. E’ chiaro che un anziano o un cardiopatico non possono scegliere ritmi incalzanti, ma in linea di massima il  “camminare” può essere considerato il modo migliore per attivare la circolazione venosa ed arteriosa. Camminare in acqua, poi, produce ancor più benefici, poiché i muscoli sono costretti ad un maggiore sforzo, compensato però dall’andatura notevolmente più bassa.

Se poi non si hanno particolari problemi di salute, si può passare allo step successivo, alternando camminata e corsa, ma sempre senza affaticare cuore e polmoni. Lo stesso discorso vale per il nuoto o per il ciclismo, sport adatti a chi vuole stimolare la circolazione venosa ed arteriosa, purché praticati in modo blando, senza esagerazioni o smanie di competizione.

Altri sport adatti alla stimolazione della circolazione sono ad esempio lo sci di fondo o il golf, che permettono di tenere ritmi bassi ed hanno il vantaggio della pratica in un ambiente stimolante a livello psicologico.

[Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>