Fumo e sport, danni e falsi miti

di Gioia Bò Commenta

fumo sport

Può il fumo incidere sulla prestazione sportiva? Naturalmente sì, visto che i suoi effetti vanno a colpire proprio alcuni apparati fortemente interessati dall’attività fisica. Eppure non è così raro trovare sportivi schiavi della bionda, siano essi dilettanti o professionisti, calciatori compresi. Una brutta abitudine che spesso viene spiegata con una sorta di paradosso, nella convinzione – assolutamente sbagliata – che l’attività fisica riesca in qualche modo a compensare o a riparare i danni provocati dal fumo.

Si tratta di un luogo comune che non trova riscontro nelle ricerche scientifiche, tese invece a dimostrare come il fumo sia dannoso non solo per la salute in generale, ma anche per la prestazione fisica, andando ad incidere sugli organi più interessati dall’attività aerobica. Nicotina e monossido di carbonio – presenti in maniera massiccia nella sigaretta – sono responsabili di effetti particolarmente dannosi per la vita dello sportivo, poiché vanno a limitare la funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio e respiratorio, riducendo quindi le prestazioni.

Quali effetti produce il fumo sulla salute dello sportivo?  A breve termine si noterà una maggiore facilità nell’affaticamento, mentre il flusso del sangue verso il muscolo diminuirà notevolmente. Inutile dire che i polmoni saranno i primi a risentire degli effetti del fumo, risultando meno ventilati e quindi meno attivi. Per non parlare poi della riduzione della prestazione fisica in termini di tempo. E’ scientificamente dimostrato che un soggetto fumatore risulta più lento di un soggetto non fumatore (a parità di capacità fisica) con danni che aumentano con il passare degli anni: uno sportivo fumatore di 30 anni perde mediamente due secondi al chilometro, mentre un fumatore di 50 ne perde addirittura 18.

In conclusione, il fumo è dannoso per la salute di qualunque soggetto, in particolar modo per quella di uno sportivo, che vedrà vanificati tutti i propri sforzi e si troverà costretto ad un maggior dispendio di energie per raggiungere i propri obiettivi.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>