Le false credenze sul fumo e i danni causati dalla sigaretta

di Redazione 1

Spread the love

E’ ormai ampiamente accertato a livello scientifico che i danni provocati dal fumo, alla salute di chi è sottoposto attivamente o passivamente alla sua azione, sono molteplici e rischiano di compromettere gravemente le facoltà fisiche dei soggetti interessati.

Ah, una cosa: se dovessero dirvi che il fumo passivo non è dannoso, mandateli (chiunque essi siano) a quel paese. Fumare fa male sempre e comunque ed è nocivo anche quando il fumo viene solo respirato: non solo aumenta la possibilità di sviluppare un tumore, ma danni terribili e spesso irreversibili possono colpire l’apparato cardiocircolatorio e respiratorio. Attorno all’argomento ci sono false credenze assolutamente da sfatare, visto che sicuramente demordono i fumatori nel tentativo di smettere.

Innanzitutto smettiamo di pensare che il fumo faccia dimagrire, visto che numerosi studi mostrano che non ci sono differenze di peso tra chi fuma e chi no.

Falsa è anche la credenza che smettere di fumare faccia ingrassare anche di 10 chili. Chi smette di fumare può ingrassare di circa 2 chili, che vengono facilmente persi con l’attività sportiva ed evitando di sostituire la sigaretta con caramelle e cioccolatini.

Non è vero che fumare non incide sulle prestazioni sportive. Infatti, la richiesta di ossigeno aumenta durante l’attività sportiva e i fumatori riducono l’apporto di ossigeno al loro sistema muscolare del 10-20%.

Chi fuma e vive a lungo è soltanto molto fortunato, visto che il 90% dei tumori ai polmoni sono causati dal fumo.

Il fumo non rende le persone più sicure di se stesse. C”è chi fuma per nascondere la timidezza, ma chi non fuma dimostra di avere più stima di sé.

Non è facile smettere di fumare e mente chi dice di poter smettere quando vuole, visto che il 40% dei giovani che fumano hanno tentato di smettere senza riuscirci.

Non bisogna credere che chi riprende a fumare dopo aver smesso non riuscirà più a smettere di nuovo, poichè molti fumatori hanno delle ricadute, ma riescono a ottenere la vittoria finale: l’importante è provarci!!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>