Camminare in acqua per combattere la cellulite

di Redazione 2

Chi ha detto che le vacanze estive servono solo per riposarsi e divertirsi? E’ chiaro che le ferie devono essere impiegate per ricaricare le pile in vista del ritorno alla vita di tutti i giorni, ma anche durante le vacanze è importante cercare di mantenere la forma fisica migliore, pur senza sottoporsi a delle estenuanti sedute in palestra.

Se la meta della vostra vacanza è il mare, ad esempio, potete approfittare dell’acqua per mantenervi attivi, dedicandovi a delle lunghe e rilassanti passeggiate a riva. Pensate che siano inutili o poco efficaci?

E invece camminare in acqua è quanto di più efficace ci possa essere sia per il benessere fisico che per quello psicologico. Quali sono i benefici di questo tipo di allenamento?

Camminare in acqua aiuta ad alleviare i fastidi dovuti alla pesantezza delle gambe, alle caviglie gonfie o a problemi più o meno seri legati alle articolazioni o alle masse muscolari degli arti inferiori. L’acqua rappresenta praticamente un dolce massaggio sulle gambe poiché stimola la circolazione e tonifica i muscoli.

Inoltre la maggiore resistenza rispetto all’aria aiuta ancor più nell’allenamento, costringendo il muscolo ad uno sforzo più impegnativo, ma allo stesso tempo annullando l’impatto con il suolo. Non dimentichiamo poi gli effetti positivi nella cura o nella prevenzione della cellulite, proprio in considerazione dell’effetto massaggiante dell’acqua sulle cosce e sui glutei.

A questo punto vi chiederete quanto tempo occorra trascorrere in acqua per ottenere dei risultati soddisfacenti o quali siano gli esercizi più indicati. Ebbene, sui tempi non ci sono delle regole precise: molto dipende dalla vostra resistenza e/o voglia di camminare. Sarebbe opportuno però dedicare qualche minuto alla passeggiata che prevede l’immersione fino alle caviglie, per poi arrivare ai polpacci e concludere con l’immersione fino ai glutei.

Di tanto in tanto, poi, potete alternare la semplice camminata con una leggera corsa o con esercizi di allungamento muscolare, che contribuiranno a tenere in salute le vostre gambe (e la vostra mente, perché no?)

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>