Green Smoothie per un effetto detox

di Piera Bellelli 8

Dopo le giornate di Natale, ricche di pranzi, cene ed aperitivi, è consigliabile seguire alcuni consigli per assicurarsi un effetto detox durante i giorni che seprano da Capodanno, un altro appuntamento ricco di festa e … calorie! I green smoothie, ovvero frullati gustosi che prevedono un grande quantitativo di verdura a foglia verde, sono l’idea per aiutare l’organismo nel processo di depurazione ed assumere la giusta quantità di fibre.

Gli smoothies non sono solo dei salutari drinks da gustare nelle giornate calde, ma dei veri e propri concentrati di benessere da consumare durante tutto l’anno. Dopo un periodo di eccessi alimentari, come quello natalizio, i green smoothie sono l’ideale per  assicurarsi un effetto detox e contrastare l’aumento di peso che spesso si verifica durante le festività.

Gli smoothies sono semplici e veloci da preparare: b asta solo un frullatore per gustare un frullato fresco ed un po’ di fantasia per scovare l’abbinamento piu’ gustoso. I green smoothies si basano su ung rande quantitativo di verdura come spinaci, lattuga, broccoli ed altre foglie verdi, a cui viene poi aggiunta frutta, come mele, banane, kiwi, mango o pere, preferibilmente con la buccia per conservare tutti i nutrienti.  Allo smoothie puo’ essere aggiunto anche qualche seme, come quelli di lino o di zucca, ricchi di omega 3 e di grassi “buoni”, polvere di spirulina, zenzero o, se si desidera innalzare l’apporto proteico, un misurino di proteine in polvere.

I nutrienti contenuti nelle verdure a foglia verde aiutano a ripulire l’organismo dalle tossine, stimolando anche il metabolismo. Inoltre, frutta e verdura permettono di sentirsi subito piu’ sazi ed energici, eliminando la voglia di dolci o di consumare gli avanzi delle feste. Il green smoothie si puo’ bere a colazione, ma anche per sostituire il pranzo o la cena.

Un esempio? Si possono frullare insieme 200 gr di spinaci e 2 banane. Il gusto è davvero ottimo e per renderlo ancora piu’ dolce si puo’ aggiungere un paio di datteri senza nocciolo, evitando così di consumare zucchero raffinato. Spinaci, sedano e mele, invece, danno una sferzata di energia e accentuano l’effetto detox grazie alla capacità diuretica del sedano. Sul web è possibile trovare numerose ricette e, inoltre, è interessante sperimentare il gusto che piace di piu’.

Commenti (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>