Voglia di frullato? Ecco gli alimenti giusti

di Piera Bellelli 1

Con il caldo viene più voglia di cibi e bevande fresche. Meglio evitare di ingerire le classiche bibite gassate, ricche di zuccheri e sodio e dal basso potere dissentante, ma preparare uno smoothie, ovvero un frullato con latte, frutta, verdura ed alcuni “superfood” che rendono ogni sorso carico di benessere.

I frullati sono consigliati anche nel caso in cui si stia seguendo una dieta: da una parte, infatti, questi frullati contengono i giusti nutrienti, come sali minerali e vitamine, che spesso non vengono assunti nel giusto quantitativo quando si segue un regime alimentare ipocalorico (ad esempio, per depurare l’organismo non c’è niente di meglio di un green smoothie preparato con latte o frutta e verdura a foglia verde); dall’altra, bere un frullato denso, saporito e ricco di fibre,  permette anche di aumentare il senso di sazietà.

Cosa aggiungere ai propri frullati?

  1. Broccoli e verdura a foglia verde, come gli spinaci: la verdura va aggiunta cruda o appena scottata in acqua e frullata con gli ingredienti che più piacciono. Il sapore della verdura si abbina bene a quella della banana, che può essere aggiunta a rondelle e frullata insieme al latte di soia o di mandorla. Per renderlo più ricco si può aggiungere anche del burro d’arachidi, mentre per renderlo più leggero basta sostituire il latte con del succo di frutta, come arancia o ananas.
  2. Semi di Chia: questo superfood è ricco di fibre, antiossidanti e grassi “buoni”. Basta poco, giusto un cucchiaio, per assicurarsi il giusto quantitativo di questi elementi. I semi, se lasciati riposare in acqua o succo, si gonfiano fino a creare una vera e propria crema. Un’idea per uno smoothie antiossidante? Semi di chia, frutti di bosco surgelati, succo di melograno, di carota rossa o di mirtillo ed un po d’acqua.
  3. The verde: aggiungere il the verde permette di fare il pieno di antiossidanti e di stimolare il metabolismo. The verde, magari scegliendo la qualità matcha, più latte di mandorla o di soia, mezza banana ed un cucchiaio di cannella regalano un frullato delizioso e saziante che può essere utilizzato anche come dessert.
  4. Semi di lino: anche questi semi sono ricchi di omega-3 e costituiscono un ingrediente che dovrebbe essere presente nelle varie preparazioni. L’alto contenuto di fibre regala anche maggiore sazietà ed ha un blando potere lassativo: aggiunti ad un frullato regalano anche una consistenza più densa e corposa.
  5. Acqua di cocco: fresca, leggera e dissentate, ma ricca di sali minerali e vitamine, l’acqua di cocco è l’ingrediente ideale per uno frullato da consumare se si pratica attività sportiva. Il suo sapore esotico si combina bene con ananas, mango e papaya.

Fonte > Fitsugar.com

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>