Dimagrire in menopausa è possibile, ecco alcuni consigli utili

di Lucia D'Antuono Commenta

Spread the love

Molte donne quando arrivano alla menopausa si ritrovano ad avere più difficoltà a perdere peso, ma seppur l’organismo femminile subisce dei cambiamenti importanti, c’è la possibilità di mantenersi in forma seguendo delle semplici regole.

Abituarsi al cambiamento non è mai semplice, soprattutto quando qualcosa sta mutando all’interno del proprio organismo, ma quello che conta è sempre la determinazione.

Non è assolutamente impossibile dimagrire in menopausa

Il tutto parte come sempre dalla propria mente, è così in qualsiasi tipo di obiettivo o di compito che si ha intenzione di portare a termine nell’arco della vita ed è così anche quando si parla di perdere peso durante la menopausa. Prima di inoltrarci in questo campo è opportuno evidenziare come dal punto di vista prettamente tecnico la menopausa sia una fase fisiologica che generalmente inizia intorno ai 50 anni e comporta la fine della vita riproduttiva di una donna.

A causa di modifiche anatomiche-fisiologiche, il corpo di una donna in menopausa si ritrova ad avere una riduzione della massa ossea, il che potrebbe poi portare in futuro all’osteoporosi. Non è l’unico cambiamento, perché c’è anche una ridistribuzione del grasso corporeo che inizia ad accumularsi prevalentemente nella zona dell’addome. Non è che quindi con la menopausa si tende ad ingrassare di più, semplicemente il grasso inizierà a depositarsi maggiormente sulla pancia, creando numerosi fastidi. Attenzione perché con l’aumento del grasso viscerale inevitabilmente c’è anche la possibilità di aumentare il rischio di incappare in qualche malattia cardiovascolare.

Regole da seguire per dimagrire in menopausa

Per la salute del proprio organismo e per sentirsi meglio psicologicamente, ecco che bisogna evitare che ciò accada attraverso alcuni semplici consigli alimentari e non solo. Dimagrire in menopausa non è impossibile, ma bisogna seguire uno stile di vita molto più sano ed equilibrato. In primis bisogna assolutamente evitare la sedentarietà, è fondamentale muoversi quanto più possibile durante il giorno, evitare di stare sedute per troppe ore. Il problema è che con l’arrivo della menopausa si tende ad aumentare la sedentarietà, ma non è di certo il metabolismo a diminuire.

L’errore più comune è poi quello di affidarsi in diete lampo, quelle che in poco tempo promettono di far perdere i chili in eccesso, ma che in realtà sono solo controproducenti per il proprio organismo. Il corpo deve abituarsi al cambiamento e ciò deve avvenire in modo assolutamente lento, seguire quindi un’alimentazione sana nel tempo, affidandosi ad un nutrizionista esperto. Per quanto riguarda la dieta è sempre meglio affidarsi a piccoli cinque pasti al giorno e limitare il più possibile cibi fritti (patatine), quelli esageratamente sproporzionati in grassi saturi (formaggi), quelli molto salati e quelli pro-ossidanti. Infine è opportuno allenarsi almeno tre volte a settimana, perché l’attività fisica è un processo importante nella salute dell’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>