Con il fitness dici addio ai disturbi della menopausa

di AnnaMaria Commenta

Irritabilità, vampate di calore, aumento del peso, insonnia. Sono solo alcuni dei disturbi della menopausa, una condizione fisiologica che riguarda tutte le donne che hanno superato i 50 anni e che in certi casi può essere molto fastidiosa. Il fitness in menopausa però aiuta tantissimo a tenere a bada i sintomi e soprattutto a combattere la fragilità delle ossa dovuta alla minore concentrazione del calcio.

Secondo Issa Europe, International Sport Sciences Association, uno stile di vita che unisce una corretta alimentazione con l’allenamento motorio è il modo giusto per prendersi cura della propria salute in menopausa. Su circa dieci milioni di italiane non più fertili solo il 30% soffre di alcuni disturbi, ma circa il 50 per cento affronta il problema della perdita di calcio nelle ossa. Ecco perchè un programma motorio personalizzato fa molto bene alle donne in menopausa.

> LO YOGA AIUTA A COMBATTERE L’INSONNIA IN MENOPAUSA

Gli esperti consigliano almeno 3 sedute alla settimana, della durata di un’ora, un’ora e mezza. Gli esercizi e la loro intensità possono variare in base al grado di allenamento del soggetto e all’età ma l’ideale è praticare un mix di attività fisiche come l’attività aerobica, l’attività per rinforzare i muscoli e le attività di rilassamento come lo yoga. Un allenamento ideale è quello che comincia con una quarantina di minuti iniziali di aerobica, a cui seguono altri trenta dedicati alla forza muscolare e un defaticamento finale di una ventina di minuti ancora di aerobica.

> VAMPATE DI CALORE, L’ESERCIZIO FISICO LE RIDUCE

Stretching, yoga e tecniche di rilassamento aiutano invece a combattere i malesseri come l’insonnia, l’ansia o i lievi stati di depressione e sarebbe consigliabile dedicare a questo tipo di esercizio almeno due ore alla settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>