La dieta vegetariana per chi fa body building

di Redazione Commenta

Dieta vegetariana e body building sono due realtà che difficilmente si conciliano. Sappiamo bene infatti che l’aumento della massa muscolare è in gran parte determinato dalle proteine, nutrienti fondamentali per l’essere umano contenuti soprattutto nella carni e negli alimenti di origine animale, dei quali chi segue una dieta vegetariana si priva completamente. Tuttavia, non è affatto scontato che chi segue una dieta vegetariana non possa per questo mettere su massa o dedicarsi a sport come appunto il body building, a patto però di rispettare alcuni accorgimenti.

L’attenzione del body builder vegetariano deve concentrarsi su tre precisi elementi: le proteine, il cui fabbisogno giornaliero per chi pratica sport impegnativi oscilla tra il 25 e il 35 %, la vitamina B (soprattutto B6 e B12) e il ferro. Per coprire il fabbisogno proteico ci si può senz’altro rivolgere ad alimenti di origine animale, permessi nella dieta vegetariana ma esclusi dalla dieta vegana, quali latticini e uova ma ad occupare un ruolo centrale in questo regime alimentare sono la soia e i suoi derivati, ottime fonti di proteine vegetali. Via libera quindi a tofu e latte di soia quindi, insieme a noci, semi e fagioli.

Sempre la soia rappresenta un’ottima fonte di vitamina B, così come il miso, un derivato dei semi di soia usato come condimento nella cucina macrobiotica, e le alghe alimenti ormai facilmente reperibili in molti supermercati ben forniti. Per quanto riguarda invece il ferro, contenuto soprattutto nelle carni, l’ideale è ricorrere all’assunzione regolare di integratori che lo contengono oltre che al consumo giornaliero di alimenti vegetali che ne sono ricchi.

Naturalmente i risultati in termini di aumento della massa muscolare tenderanno ad essere raggiunti più lentamente rispetto a quanto accade per chi segue una dieta onnivora ma questo non deve indurci a mollare, soprattutto se è vero, come diversi studi hanno dimostrato, che esagerare con il consumo di carni nuoce alla salute ed espone al rischio di sviluppare alcuni tumori.

Photo credit | Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>