Il cardiofitness fa davvero dimagrire? Non secondo Jim Karas, padre della cardio free philosophy

di Silvana 1

Il cardiofitness, abbreviazione di cardio vascular fitness, è una tipologia di allenamento mirato al miglioramento delle funzioni cardiache e respiratorie. Come ben sappiamo, il cardiofitness comincia ad essere efficace nel momento in cui, nel corso di una sessione di allenamento di almeno mezz’ora, la frequenza cardiaca raggiunge e si mantiene entro un valore compreso fra il 60 e il 70 per cento della frequenza cardiaca massima che varia da persona a persona e viene calcolata attraverso la seguente formula: FC max=220-età.

Se la frequenza va al di sopra di questo range (60-70 % del suo massimo) l’attività perde sia efficacia, sia effetto dimagrante. Secondo i teorici del cardiofitness, infatti, un allenamento che risponda alle caratteristiche appena descritte aiuta a bruciare calorie e ad accelerare il metabolismo con conseguente perdita di peso, specie se si segue una dieta dimagrante. Tuttavia, questa posizione per quanto convincente non trova tutti d’accordo a cominciare dal personal trainer Jim Karas, padre della cardio free philosophy dalla quale deriva lo stile alimentare noto come cardio free diet.

Secondo Karas il cardiofitness non solo non aiuta a dimagrire ma può anche essere un ostacolo verso il raggiungimento del peso ideale; questo perchè da un lato non fa bruciare tante calorie quanto si crede comunemente, dall’altro aumenta il senso di fame spingendo a introdurre molte più calorie di quanto non se ne siano consumate. Che fare allora? E’ lo stesso Karas, naturalmente, a fornire una soluzione ai suoi seguaci proponendo un workout alternativo che, oltre ad avere maggior potere dimagrante, comporterebbe maggiori benefici per la salute del cuore di quanti non ne derivino dal cardiofitness stesso.

Il programma di Jim Karas si basa sull’esecuzione di esercizi di resistenza e sull’allenamento con i pesi per non più di venti minuti tre volte a settimana. Ammessi bicicletta e tapis roulant a patto di utilizzare macchinari più adatti alla camminata che alla corsa. Il tutto, unito alla cardio free diet rappresenta una garanzia per il dimagrimento, il miglioramento dell’efficienza di cuore e polmoni, della postura e dell’equilibrio.

Photo credit | Think Stock

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>