Camminare riduce il rischio di ictus per le donne

di Daniela Ciabattini Commenta

camminare

Tante volte qui su Ilfitness vi abbiamo parlato dei benefici del camminare, un’attività fisica molto semplice ma in grado di assicurare molti vantaggi, sia in termini di salute che di linea. Adesso arriva un nuovo studio che non solo conferma tutti giovamenti del camminare, ma che ne aggiunge pure un altro molto importante: camminare per almeno tre ore mezzo a settimana riduce il rischio ictus. Una bella notizie che, però, riguarda solo le donne.

Proprio così: secondo questo studio pubblicato sulla rivista “Stroke”, camminare regolarmente per almeno tre ore e mezzo a settimana aiuterebbe le donne a ridurre il rischio di ictus. I ricercatori spagnoli autori dello studio hanno monitorato 33mila persone, sia donne che uomini, per 12 anni, analizzando il loro stato di salute e l’attività da loro svolta.

Al termine del periodo di studio, i medici hanno riscontrato 442 casi di ictus, ma hanno anche notato che nelle donne che avevano camminato per più di 210 minuti a settimana, l’incidenza di ictus si era ridotta del 43 per cento, mentre negli uomini non hanno riscontrato nessuna variazione.

Ma non solo; sempre da questo studio è emerso che nelle donne che invece di camminare avevano svolto un’attività fisica più intensa, non hanno riscontrato gli stessi benefici: in poche parole, secondo questa ricerca, andare in palestra è meno benefico di camminare per mezz’ora al giorno per ridurre il rischio di ictus.
Sicuramente è una bella notizia per tutti gli amanti dello sport all’aria aperta, ma anche di coloro che non possono permettersi di andare in palestra: del resto camminare è l’attività sportiva meno costosa che esista.

I medici non sanno ancora spiegare perché camminare riduca il rischio di ictus solo per le donne e non anche per gli uomini, tuttavia il conduttore della ricerca, il dottor José María Huerta, ha lanciato un monito valido per entrambi i sessi:

Il messaggio per la popolazione rimane simile: essere regolarmente impegnati in un’attività ricreativa moderata fa bene alla salute.

Sempre da questa ricerca arrivano le indicazioni per una buona attività fisica che sia anche benefica per la salute, ovvero: per bruciare 100 calorie servono 30 minuti di camminata alla velocità di quattro chilometri orari, mentre per bruciarne 200 i chilometri orari salgono a sette.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>