Attrezzi in Palestra: Cavi, Manubri, Bilancieri

di Gaetano 1

Da sempre in palestra gli attrezzi utilizzati per eccellenza dai Body Builders, ma anche dagli appassionati di fitness, sono: manubri,cavi e bilancieri. Qualsiasi programma di allenamento in sala pesi, da principiante ad avanzato,  prevede infatti l’utilizzo di questi attrezzi. Ecco un’analisi dettagliata dei vari strumenti.

Il bilanciere è l’attrezzo per eccellenza, permette di allenarsi con grossi carichi (movimento quantitativo), su molteplici piani di movimento, allenando contemporaneamente anche le capacità coordinative. Di contro però riduce l’angolo di lavoro in quanto non consente quasi mai un range di movienti completo a carico di un’articolazione. Questo vuol dire che a lungo termine (legge di Borelli Weber Fick), diminuisce l’ampiezza del movimento (ed anche la velocità se applicato come metodo alle attività prestative).

I cavi, attrezzi difficilmente da esercizi pluriarticolari o base, hanno il pregio di permettere di lavorare sui diversi piani con una tensione costante e garantire un ampio range di movimento, con movimenti multiplanari.  In questo modo, poi, si riesce anche ad avere un allenamento valido anche per le capacità coordinative.

I manubri sono degli attrezzi considerati di seconda scelta confrontati al lavoro con il bilanciere, e molto spesso vengono ritenuti quasi un suo completamento. L’allenamento con i manubri consente di lavorare con minor carico rispetto al primo, ma con un ROM (range di movimento) completo e maggiore sollecitazione delle capacità coordinative. Negli esercizi complementari o monoarticolari  è importante la ricerca di quelli che comportano il massimo stretching a carico del muscolo sollecitato. (lo stretch muscolare ha dimostrato incrementare la sintesi proteica, ndr).

Tra gli esercizi che possiamo eseguire con questi attrezzi, per citarne solo alcuni, abbiamo per quanto riguarda i manubri: aperture per i pettorali, rematore per i dorsali, concentrato per bicipiti e tricipiti, alzate laterali e frontali per le spalle, utili anche in diverse versioni di affondi e squat; per il bilanciere: distensioni su panca per il petto, rematore a busto flesso per il dorso, squat  e lounges per le gambe, curl e french press per le braccia ; infine, per i cavi: croci, rematore, spinte, trazioni, curl, pulldown, ecc. .

Commenti (1)

  1. Greetings from Colorado! I’m bored at work so I decided to browse your blog on my iphone during lunch break. I love the knowledge you present here and can’t wait to take a look when I get home. I’m shocked at how fast your blog loaded on my mobile .. I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, very good site!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>