Allenamento funzionale, serve davvero?

di Lucia D'Antuono Commenta

Spread the love

Negli ultimi anni ha preso sempre più piede l’allenamento funzionale, definito in realtà functional training, che si basa sull’esecuzione dei movimenti naturali del nostro corpo, senza appesantire i muscoli, ma permettendo di agire più in profondità.

Attraverso questo tipo di allenamento infatti non si trascurerà alcun muscolo, tutti verranno stimolati dai vari esercizi che si basano sui gesti che comunemente vengono svolti durante la vita quotidiana.

Differenze tra allenamento funzionale e CrossFit

Proprio per queste sue caratteristiche è una tipologia di allenamento che può essere svolta da chiunque, principalmente da coloro che non possono lavorare con carichi troppo pesanti. Ci si avvale di alcuni attrezzi che hanno lo scopo di migliorare i vari esercizi, ma non si arriverà mai a puntare su pesi eccessivi, come ad esempio accade invece con il CrossFit. In quest’ultimo caso si fa sempre leva su quei tipi di gesti che comunemente vengono effettuati durante la vita quotidiana, ma il lavoro è ad alta intensità e c’è lo scopo di aumentare in maniera graduale il carico.

Gli attrezzi utilizzati con l’allenamento funzionale sono: la palla medica, il bilanciere, barra per le trazioni, manubri, elastici e kettlebells. Parliamo di oggetti che appartengono anche al mondo del CrossFit, ma qui il lavoro risulta essere molto più faticoso e sempre incentrato sul carico elevato ed alta intensità. Ecco perché invece l’allenamento funzionale è più adatto a tutti, è un lavoro più a corpo libero che permette però allo stesso modo di migliorare alcuni aspetti come la forza, la resistenza, la velocità, l’equilibrio e soprattutto la coordinazione. Riesce poi a modellare il corpo, rendendolo più tonico, ma senza diventare eccessivamente grossi.

Come si svolge un allenamento funzionale tipico

Con l’allenamento funzionale si garantisce perdita di peso e fisico più asciutto. Inoltre c’è varietà negli esercizi, non si rischia insomma di fare i conti con un allenamento noioso. E’ chiaro però come sia necessario seguire sempre una corretta alimentazione ed uno stile di vita sano. Si possono ottenere grandissimi risultati con l’allenamento funzionale solo attraverso un’alimentazione sana.

Come si può svolgere questo tipo di workout? Gli esercizi solitamente svolti sono trazioni, piegamenti, spinte e torsioni, in modo da coinvolgere diverse articolazioni con il coinvolgimento di tante fasce muscolari. Un esempio di allenamento funzionale potrebbe essere strutturato in questo modo: 4 minuti di salto con la corda, squat alternati ad affondi in camminata, swing (per coinvolgere tronco e addome) e press con il bilanciere. Ogni esercizio richiede un minuto di pausa. Si consiglia sempre di iniziare con una supervisione di un esperto, una volta appresi tutti gli esercizi si potrà puntare sull’indipendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>