Gli sport invernali per i più piccoli

di Piera Bellelli 1

Andare sulla neve, qualunque sia l’attività che si è scelto di praticare, dallo sci da discesa ad una semplice passeggiata, è un’esperienza emozionante ad ogni età. Dai più piccoli ai più grandi, infatti, tutti possono cimentarsi con gli sport invernali. Per i bambini, ovviamente, sono vietati quelli più estremi e pericolosi, ma una discesa con gli sci, una passeggiata sulla pista da fondo, una discesa veloce con lo slittino o il pattinaggio su ghiaccio sono attività sicure e divertenti. Ecco alcuni consigli per non arrivare impreparati sulla neve e godersi la vacanza in famiglia.

I dubbi di chi porta con sè i propri figli sualla neve sono molti e vanno dal tipo di attività da scegliere alla tipologia di vestiti da mettere in valigia. Innanzitutto, è bene chiarire che, come per gli adulti, anche i bambini dovrebbero eseguire attività fisiche preparatorie nelle settimane precedenti alla vacanza in montagna. Qui, infatti, l’attività fisica diventa più impegnativa.

Tra gli sport invernali quello più adatto anche ai più piccoli è sicuramente lo sci. E’ meglio però iscrivere il bambino ad un apposito corso e fargli prendere lezioni da un maestro piuttosto che insegnarli le tecniche per mantenere l’equilibrio e destreggiarsi sul manto nevoso. E’ bene scegliere con cura l’istruttore che saprà guidarlo con dolcezza e fermezza ai primi passi.

Grazie al baricentro basso che dona un’ottima capacità di equilibrio, i bambini possono praticare lo sci fin dai 3-4 anni di età. Impareranno subito a coordinare i movimenti, controllare il proprio corpo, ed acquisiranno una notevole agilità. Inoltre, i più grandi apprezzeranno il contatto con la natura.

L’abbigliamento ideale è quello adatto allo sci, o all’attività praticata, che assicura la giusta temperatura corporea, ma anche la protezione in caso di cadute. Per evitare di raffreddarsi con gli sbazi termici tra aria aperta, rifugio, albergo e macchina, meglio adottare un’abbigliamento a strati ed utilizzare capi che favorisconola traspirazione. L’attrezzatura tecnica, inoltre, può essere affitata sulle piste o in negozi specializzati. Da avere obbligatoriamente con sè è il casco omogolato per lo sci, fino ai 14 anni, mentre un paraschiena, occhiali da sole o maschera da sci, sono consigliati per aumentare la sicurezza del bambino. Inutile dire che il bambino deve essere sempre sotto osservazione, del maestro o dei genitori.

Segui i consigli di Armando Calzolari, Responsabile di Medicina Cardiorespiratoria e dello Sport dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>