Sport e alimentazione: la soia è un cibo sempre sano?

di Francesca Spano Commenta

Oggi è anche un po’ di moda diciamoci la verità, tuttavia, in generale, la soia viene sempre presentata come un cibo sano. Lo è in qualunque caso? Ne vengono decantate ovunque le caratteristiche. Si dice che rende forti le ossa, che aumenta la fertilità e che, addirittura, è capace di curare gli effetti della menopausa.

Intanto bisogna chiarire un dato fondamentale: con il termine soia, si intendono sia la pianta che il frutto.Ha un grande impiego e non solo nella cultura orientale. Viene preferita nei fertilizzanti, nei tessuti, nei lubrificanti, nelle matite e nel latte di soia. Se un tempo era appannaggio di chi sceglie una dieta prettamente vegetariana o di chi adora e frequenta cultura e ristoranti etnici, oggi è nota a tutti.

Studi effettuati in merito, comunque, dimostrano che il sessanta per cento degli alimenti trattati contengono soia non fermentata ed ecco perché si fa strada il fatto che possa avere una connessione con alcune malattie anche gravi che colpiscono l’organismo. Qualche studioso parla anche del rischio di contrarre il cancro, malattie tiroidee, sterilità e disfunzioni del pancreas.Contiene isoflvoni che copiano la produzione di estrogeni, gli ormoni femminili ed è provato che difficilmente creano situazioni di equilibrio in questo senso, piuttosto causano disfunzioni ormonali.

Questo non vuol dire che non possiamo consumarla tranquillamente. Vale sempre la regola del non esagerare, con questa sostanza, ma in generale anche con le altre. Gli stessi giapponesi, hanno la loro “filosofia” in merito. Mangiano piccole porzioni di soia fermentata, sfruttandone solo i suoi effetti benefici. La stessa include all’interno miso, tempeh e tamari che è la salsa di soia giapponese. Da ricordare, inoltre, che la soia non fermentata riguarda sostanzialmente cibi trattati, a cominciare dagli hamburger di soia ed è quella da tenere d’occhio. Mantenersi in forma, quindi, va bene, ma è sempre importante fare attenzione ad una corretta alimentazione che è poi la chiave giusta per restare in salute più tempo possibile.

Photo Credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>