Smart fitness: la palestra si fa in streaming

di AnnaMaria Commenta

Flitfit è stata presentata alla fiera del fitness Rimini Wellness. Si tratta della tecnologia che porta la palestra a casa degli abbonati grazie allo streaming. La nuova tecnologia sviluppatat da Microsoft, Welcome Italia e Easyray permette di seguire le lezioni di fitness a casa in streaming per tutti quegli abbonati che non possono essere fisicamente presenti in palestra.

> RIMINI WELNESS 2017, DALL’1 GIUGNO LA FIERA DEL FITNESS

In sostanza si tratta di una piattaforma hardware/software per il fintess con non è un’alternativa alla palestra ma semmai un suo alleato. Infatti il Flitfit è stato utilizzato proprio per incrementare il business delle palestre grazie alla teconologia, pensando a chi è costretto a mancare al consueto appuntamento con l’allenamento in palestra ma non vuole perdersi la lezione e magari la potrà recuperare a casa.

> SMART FITNESS, IL LIBRO CHE RACCOGLIE LE MIGLIORI APP DEDICATE AL FITNESS

Alcune palestre italiane hanno già adottato Flitfit per incrementare il loro numero di clienti, come Hard Candy Fitness, marchio globale di club di lusso creato nel 2009 dalla cantante Madonna, che nei centri di Milano e Roma offre già il servizio di fitness streaming live e on demand sviluppato in collaborazione con Microsoft. In questo modo i clienti possono allenarsi con il loro trainers anche quando non sono in palestra e tramite smartphone e tablet possono avere il loro allenamento preferito anche a casa.

> SENSORIA, CALZE SMART PER IL FITNESS

Molto meglio della solita app di fitness, che non ti conosce e che ti propone un allenamento che non si adatta alle tue esigenze. Il servizio sarà aggiunto agli abbonamenti annuali e nella piattaforma saranno migliaia i corsi mendili inseriti, insieme a lezioni brevi di 15 minuti, indicate per chi in certi periodi dell’anno ha poco tempo per l’allenamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>