Safety bar, come usarla in palestra

di Sara Mostaccio Commenta

La safety bar è un accessorio molto utile da usare in palestra: si tratta di un bilanciere con un profilo leggermente diverso rispetto a quelli classici su cui i dischi dei pesi si trovano in linea con la barra. Sulla safety bar i dischi sono leggermente più bassi meentre al centro si trovano due barre verticali aggiuntive che facilitano la presa e l’appoggio sulle spalle.

Tradizionalmente la safety bar si utilizza per gli squat più classici ma è possibile servirsene anche per altri scopi come per gli squat frontali con la barra sul davanti e per l’esercizio good morning che consiste nel piegamento del tronco in avanti a 90 gradi con il peso sulle spalle. La safety bar si può inoltre utilizzare anche per eseguire gli affondi.

Il principale vantaggio nell’utilizzare la safety bar sta nel fatto che il carico si trova leggermente più in basso e in questo modo si favorisce il movimento verso il basso del corpo conservando una migliore verticalità rispetto ad una barra completamente diritta.

La safety bar è vantaggiosa anche per chi tende a soffrire di fastidi alla zona lombare perché consente di sollecitarla meno. La forma stessa della barra tra l’altro consente di afferrarrla e posizionarla sulle spalle con maggiore facilità. È l’ideale anche per persone che non godono di una grande mobilità alle articolazioni dei gomiti e dei polsi, che così vengono meno sollecitate.

La postura a cui ci obbliga il lavoro con la safety bar, infine, consente una maggiore attivazione della muscolatura centrale del corpo, particolarmente l’area addominale, e permette alle spalle di mantenersi più diritte.

La safety bar dunque si rivela un’ottima alternativa al bilanciere classico non solo per l’uso più tradizionale ma anche per variare esercizi che eseguiremmo con la barra dritta. I movimenti e l’impegno del corpo sono leggermente differenti e si può trarne qualche buon vantaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>