Come si fa il burpee pull-up, con video

di Sara Mostaccio Commenta

Se il burpee è uno degli esercizi più completi che coinvolge tutto il corpo, ciò è più vero nel caso del burpee pull-up, un esercizio articolato su due momenti e dall’intensità più decisa, adatto soprattutto a chi ha già una buona base di forma fisica.

burpee pull-up

L’esercizio prevede la combinazione del classico burpee con il piegamento al suolo e il salto insieme con il sollevamento sulle braccia sulla classica barra da pull-up in palestra. Insieme, i due esercizi diventano ancora più efficaci.

Cominciate nella posizione di partenza sotto la barra per il pull-up, con le gambe aperte alla larghezza delle spalle. Inalate, dunque scendete verso il basso eseguendo uno squat ed esalando. Inalate e preparatevi a scendere ulteriormente appggianto le mani al suolo e spingendo con un salto le gambe indietro, stendendole. I gomiti sono piegati. Eseguite questo momento rapidamente con una espirazione.

Inalate nuovamente e preparatevi al salto in avanti per riportarvi in posizione eretta. Continuate a saltare verso l’alto in modo da agguantare con le mani la barra. Esalando, sollevatevi con la forza delle braccia fino a portare il petto all’altezza della barra, dunque scendete nuovamente al suolo estendendo le braccia e lasciando la presa. Ricominciate ed eseguite il movimento per il numero di ripetizioni che avete stabilito. Per cominciare potrebbero essere otto.

I muscoli coinvolti maggiormente in questa sequenza di movimenti sono i dorsali, i bicipiti, i polpacci, i glutei, i muscoli della coscia. Tutto il corpo tuttavia è chiamato a collaborare in questo esercizio complesso e molto efficace, che influisce anche da un punto di vista aerobico oltre che pliometrico.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>