Perdere tempo in palestra, come evitarlo

di Sara Mostaccio Commenta

Vi accorgete di un errore comune come perdere tempo in palestra senza concludere la vostra scheda, prendendovi troppo tempo per ciarlare con i compagni di sala e restando insoddisfatti dell’allenamento? Scopriamo quali cattive abitudini sradicare per evitare di perdere tempo e ottimizzare le ore trascorse in palestra.

Telefono, croce e delizia

Controllare le notifiche, rispondere ai messaggi su Whatsapp, persino scattarsi foto in posa allo specchio o selfie coi compagni di avventura vi fa perdere inutilmente tempo prezioso rischiando anche di vanificare lo sforzo se lo fate tra una serie e l’altra allungando troppo i tempi di recupero. Telefono silenzioso e chiuso nell’armadietto, tassativamente. Se restate disconnessi dal web per un’ora o due non accadrà l’apocalisse, garantito.

Ciarle, ciarle, ciarle

Chiacchierare con i propri compagni di allenamento è inevitabile ma anche utile per scambiarsi consigli e pareri sugli esercizi o l’alimentazione, ma la palestra non deve diventare un salotto di conversazione. Riservate le chiacchiere allo spogliatoio.

Riscaldamento troppo lungo

State cincischiando durante il riscaldamento? Forse non era il giorno giusto per andare in palestra se non avete troppa voglia di scaldarvi rapidamente per iniziare l’allenamento vero e proprio. Datevi un tempo stabilito di riscaldamento necessario sulla base del lavoro che dovete fare, è solo una fase preparatoria che non deve sottrarre troppo tempo ad altro.

No al gossip

Oltre ad essere una immane perdita di tempo, imbastire gossip sulle persone assenti guasta l’ambiente, rende le persone sospettose e persino cattive. Pensateci: le piccole malignità dette su altre persone potrebbe essere state dette anche sul vostro conto. Sottraetevi a queste dinamiche e pensate ad allenarvi.

Avere un piano

Un programma di allenamento dettagliato, una scheda compilata insieme a un professionista e obiettivi chiari sono essenziali per arrivare in palestra e ottimizzare il tempo a proprio disposizione. Non dire “oggi gambe” e improvvisare una serie di esercizi a tema, ma riferirsi ad un piano specifico dedicato proprio a quella parte del corpo garantirà risultati migliori.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>