Il Massaggio berbero

di Gioia Bò 1

Stressati dal tran tran della vita quotidiana, tanto da desiderare un lungo momento di rilassamento? E allora prenotiamo un bel massaggio berbero e lasciamoci rapire dalle calde atmosfere del mondo arabo, per ritrovare vitalità e bellezza anche dopo una sola seduta. Non tutti i centri estetici lo propongono tra i propri trattamenti, proprio perché il massaggio berbero è difficile da effettuare, ma se riuscite a trovare un terapeuta esperto, riscoprirete la gioia della purificazione e del rilassamento completo.

In cosa consiste il massaggio berbero? Parliamo di un trattamento suddiviso in tre fasi, la prima delle quali prevede un massaggio esfoliante con olio di Argan, praticato attraverso una specie di guanto ruvido che aiuta ad eliminare le cellule morte sulla pelle. Subito dopo la pelle verrà lavata con savon noir, una sostanza che aiuta a purificare la pelle, rendendola più liscia e morbida.

La seconda fase prevede l’applicazione sulla pelle di una sorta di maschera, costituita da un’argilla ricca di elementi naturali, quali ad esempio ferro, calcio e magnesio. Questa applicazione serve ad eliminare le impurità della pelle e consente al corpo di prepararsi nel miglior modo possibile alle fasi successive del trattamento. Ora arriva la fase del riposo, con il corpo perfettamente disteso ed avvolto da una coperta di pile, mentre nell’ambiente circostante si respirano i profumi tipici dell’oriente.

Terminato il riposo, si viene invitati a sottoporsi ad una doccia calda, seguita poi da un’immersione in una vasca idromassaggio, in modo che il corpo venga completamente deterso e risulti pronto per la fase finale del trattamento. Ed ora arriva il massaggio berbero propriamente detto, che si effettua a due o a quattro mani e prevede un’azione costante che parte dai piedi per finire nei pressi del collo, attraverso l’uso dell’olio di Argan. Alla fine del trattamento si verrà invitati a soggiornare per qualche minuto in un’altra stanza, in modo che il corpo continui a beneficiare del massaggio, anche solo attraverso il ricordo.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>