Le 6 regole del successo sportivo secondo Schwarzenegger, video

di Sara Mostaccio Commenta

Culturista professionista, Mister Universo e simbolo di un’epoca, è stato un’ispirazione per molti con il suo fisico scolpito: ecco le 6 regole del successo sportivo secondo Arnold Schwarzenegger in un video ispiratore per chi è in cerca di motivazione.

Che poi sia diventato notissimo attore, abbia avuto la sua stella sulla Walk of Fame e si sia votato alla politica resta secondario per chi ha guardato a Schwarzenegger come ad un mito della cultura fisica.

Attraverso le sue esperienze personali racconta come raggiungere il successo fisico con impegno e dedizione, credendo sempre nelle proprie possibilità per superare i propri limiti. Vediamo dunque le sue regole.

Confida in te stesso

Dedicati 10 minuti al giorno, solo per te, per capire cosa vuoi davvero, di cosa hai bisogno, cosa ti serve e desideri.

Infrangi le regole

Pensa in grande, non accontentarti di restare nei limiti che gli altri non osano superare. Confronta altre fonti, sii curioso e sperimenta.

Non temere il fallimento

Sbagliare è tutt’uno con il superare i limiti. Il rischio di fallire, facendo qualcosa di completamente nuovo, è normale così come la paura di sbagliare. Ma superare i timori e osare porta a grandi risultati.

Non ascoltare chi ti dice che non ce la farai

Chiunque ti dirà che non ce la potrai fare sarà la stessa persona che ti chiederà “ma come hai fatto?” quando riuscirai nell’impresa in cui non credeva che avresti avuto successo. Vai per la tua strada e persegui i tuoi obiettivi.

Lavora duramente

“Non si raggiungono i vertici con le mani in tasca” dice Arnold, ci vogliono impegno e fatica. Dunque rimboccarsi le maniche e lavorare duro.

Dona qualcosa di ciò che hai

Condividere è un gesto importante, che ci dà molto più di quanto non diamo. I piccoli gesti contano, anche se spesso passano inosservati.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>