Lat machine, perfetta per allenare i dorsali

di Gioia Bò Commenta

Statistiche alla mano, sono innumerevoli gli italiani che si lamentano per il mal di schiena, causato spesso da un’attività troppo pesante, ma anche dalla vita sedentaria che costringe ad assumere posizioni sbagliate. Generalmente si ricorre alle cure del medico per combattere questo fastidiosissimo dolore, ma a volte basterebbe condurre una vita un po’ più movimenta per trovare sollievo e tornare in forma.

In palestra ci sono diverse macchine che possono aiutare a sconfiggere o almeno ad alleviare il mal di schiena, come la Lat machine, ad esempio, perfetta per allenare i muscoli dorsali, tonificandoli e “costringendoli” a compiere regolarmente il proprio dovere.

Ma che cos’è la Lat machine? Si tratta di un attrezzo che consente la trazione dei muscoli, attraverso una sbarra da sollevare. La sbarra in questione è collegata ad una macchina che aiuta nel movimento, permettendo alle braccia di muovesi in tutta libertà. Alla sbarra, poi, possono essere aggiunti dei pesi, a seconda del lavoro che si vuole eseguire e della forza del soggetto.

Per ottenere il meglio dall’allenamento, occorre prima preparare i muscoli con un adeguato riscaldamento (con lo stretching ad esempio), in modo da evitare fastidiosissimi strappi. Una volta finita la fase di riscaldamento, si può procedere con le trazioni, evitando di sottoporsi a carichi eccessivi nelle prime fasi dell’allenamento. Solo successivamente si può aumentare il carico, aggiungendo pesi via via più consistenti, in modo da abituare i muscoli dorsali al lavoro.

Uno degli esercizi più efficace per la salute della schiena e la tonificazione dei dorsali è quello che prevede la trazione tenendo i gomiti paralleli ed i palmi delle mani rivolti verso l’interno. Durante il movimento la schiena si piega leggermente all’indietro, per poi tornare nella posizione eretta.

Ci sono comunque diverse varianti dell’esercizio, accomunate però dalla fase della respirazione: si inspira nella fase di trazione e di espira quando l’asta è al massimo della trazione stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>