L’abbigliamento per il Jump fit

di Gioia Bò Commenta

Restare in forma saltando: ne abbiamo già parlato diffusamente sulle pagine de ilFitness, sottolineando l’importanza di tale allenamento sia esso effettuato con un tappeto elastico o tramite l’utilizzo di una corda.

Il cosiddetto Jump fit permette di bruciare un gran numero di calorie (circa 400 in mezz’ora di allenamento) contribuendo al tempo stesso alla tonificazione di un gran numero muscoli (addominali, bicipiti, tricipiti, quadricipiti…).

Inoltre, c’è da considerare il fattore-comodità, trattandosi di un esercizio che si può tranquillamente eseguire tra le pareti domestiche, in giardino, al parco, senza dover spendere neppure un centesimo (a parte l’investimento iniziale per l’acquisto della corda o del tappeto elastico). In questa sede, però, vogliamo occuparci soprattutto dell’abbigliamento adatto per praticare il Jump fit, disciplina che richiede tutta una serie di accorgimenti dal punto di vista del look.

E’ di fondamentale importanza, ad esempio, la scelta delle calzature. Non basta usare le “normali” scarpe da ginnastica, ma bisogna assicurarsi che queste siano dotate di un buon apparato ammortizzante, poiché ad ogni salto le nostre articolazioni vengono messe a dura prova. In fase di acquisto, dunque, considerate soprattutto questo elemento e non lasciatevi condizionare solo dall’aspetto estetico o dal prezzo conveniente.

I pantaloni dovranno essere quanto più aderenti possibile per facilitare il movimento ed evitare che la corda possa rimanere impigliata nelle pieghe o comunque intralciata nel suo roteare. Fate attenzione anche che siano stretti in vita (non vorremmo che al primo salto vi ritrovaste a mostrare la biancheria intima pubblicamente!).

Per quanto riguarda le donne, poi, è importante che indossino un top aderente, che sostenga il seno non permettendogli di sobbalzare troppo. In alternativa si può utilizzare una qualunque t-shirt, ma indossando comunque un reggiseno in grado di limitare il movimento.

L’ultimo accorgimento riguarda i capelli: se li avete sufficientemente lunghi, provvedete a legarli o a raccoglierli all’indietro con una fascia. In questo modo limiterete la sudorazione e sarete più liberi nei movimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>