Fitness al parco, rimani in forma allenandoti in mezzo al verde

di Daniela Ciabattini Commenta

Non sopportate stare chiusi in palestra e non abitate vicino al mare per correre in spiaggia? Niente paura, per voi rimane sempre il parco, un luogo ideale per allenarsi e mantenersi in forma praticamente a costo zero. In tutte le città ci sono parchi e spazi verdi che permettono di fare sport all’aperto, con ottimi risultati sia in termini di forma fisica che di rilassamento.

Non a tutti piace passare il tempo ad allenarsi in palestra, anzi: molti lo trovano noioso e per questo smettono subito; per chi ama fare fitness all’aria aperta il parco è la scelta migliore, oltre a migliorare la forma fisica otterrete benefici in termine di salute psico-fisica, in quanto passerete un po’ di tempo in mezzo al verde.

Fermo restando che al parco si può anche semplicemente correre o camminare, potete approfittare di panchine e giochi dei bambini da usare come attrezzi. Allenatevi quando al parco c’è poca gente, meglio la mattina presto o la sera, in questo modo eviterete anche il grande caldo.

Iniziate il vostro allenamento outdoor con il riscaldamento: fate una corsa del parco e poi una serie di esercizi dinamici come salti con le ginocchia alte, affondi e spinte delle gambe in avanti e in indietro; eseguite anche degli esercizi per braccia e le spalle.

Un primo ed efficace esercizio per gambe e glutei prevede l’utilizzo della scala di uno scivolo. Reggetevi con le mani a un gradino alto della scala, poi salite con il piede destro sul grandino più alto che potete raggiungere; contraendo i glutei portate anche la gamba sinistra e verso quella destra e poi tornare, con un piede per volta, a terra. Effettuate questo esercizio per venti volte.

Il secondo esercizio, invece, prevede l’uso di una panchina senza schienale e anche questo è adatto per tonificare i glutei. Salite sulla panchina a piedi uniti con le ginocchia lievemente piegate e distendete le bracci in avanti all’altezza delle spalle. Con un piccolo salto scendete dalla panca e poi, con un altro salto tornate su. Se non ce la fate, scendete con una gamba per volta come se la panchina fosse una specie di step. Cercate di fare più salti possibili in trenta secondi, dopodiché riposate qualche secondo e ripetete il tutto per cinque volte.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>