Andare in bicicletta con il caldo? Sì, basta seguire alcuni accorgimenti

di Daniela Ciabattini Commenta

Bicicletta e caldo

Amanti delle passeggiate in bicicletta e del ciclismo, ora che è arrivato il caldo vi starete sicuramente domandando come continuare a praticare il vostro sport preferito senza conseguenze per la salute. Bene, anche con l’afa di questi giorni che, purtroppo pare che aumenterà, potete continuare ad andare in bicicletta, a patto di seguire alcune regole.

I rischi a cui vanno incontro i ciclisti durante la stagione calda sono soprattutto i colpi di calore, la disidratazione, l’ipoidratazione e la tachicardia; se avvertite uno di questi sintomi, fermatevi subito a riposare in un bar e a bere qualcosa di fresco. Attenzione anche ai crampi muscolari causati dalla perdita dei sali minerali con il sudore che potrebbero non essere integrati.

Secondo gli esperti la prima regola da seguire per andare in bicicletta anche con questo caldo è quella di idratarsi molto bene e, quindi bere molta acqua, meglio se contiene delle soluzione saline, da consumare almeno ogni dieci o quindici minuti.

Non dimenticate di indossare anche delle magliette che permettano la traspirazione della pelle; l’ideale sarebbe usare quelle che si aprono fino all’ombelico; sotto al casco indossare dei tessuti traspiranti per ridurre al minimo il rischio di insolazione: andare in bici con il sole a picco e senza protezione per la testa è assolutamente sconsigliato.

Anche la protezione solare è un fattore da non dimenticare di applicare sulla pelle una crema con un fattore di protezione elevato per evitare le scottature; sì anche agli occhiali da sole per evitare fastidiose congiuntiviti.

Ovviamente, ma questo dovrebbe essere una regola di buon senso, evitate di andare in bici nelle ore più calde della giornata, prediligendo le prime ore della mattina o il tardo pomeriggio. Queste regole sono molto importanti per gli adulti, ma lo sono ancora di più per i bambini, che in bicicletta devono usare una protezione solare molto alta e gli occhiali da sole.

Non sottovalutate, infine, il rischio di punture da parte degli insetti, pertanto portate con voi una pomata antistaminica e, una volta tornati a casa, applicate sulla zona arrossata del ghiacchio.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>