L’allenamento per il cuore

di Gioia Bò Commenta

Chi frequenta regolarmente una palestra lo fa per tonificare questo o quell’altro muscolo o magari per bruciare i grassi in eccesso. Ma il cuore? Spesso dimentichiamo che il cuore è un muscolo come tanti altri, anzi è il più importante muscolo del corpo, ed è per questo che andrebbe allenato adeguatamente, affinché si mantenga in salute.

Esistono degli esercizi specifici per allenare il cuore e per mantenere attiva la circolazione sanguigna. Ovviamente tutto il lavoro aerobico aiuta a mantenere la salute del cuore, ma in questa sede vogliamo proporvi una serie di esercizi da compiere in sequenza sia in palestra che nell’allenamento tra le pareti domestiche, da fare in qualunque momento della giornata, almeno tre volte a settimana.

Primo esercizio: posizione eretta, gambe distese e mani dietro la nuca. Piegate le ginocchia, fino a raggiungere la posizione da seduti e poi tornate in posizione eretta, ripetendo la serie per almeno trenta volte.

Secondo esercizio: posizione eretta, gambe distese e mani dietro la testa. Piegate una gamba in avanti, eseguendo un affondo, fino a quando la coscia non sarà parallela al pavimento. Tornate nella posizione di partenza e ripetete l’esercizio per almeno trenta volte, prima di ricominiciare con l’altra gamba.

Terzo esercizio: è una variante del precedente esercizio, ma questa volta gli affondi devono essere accompagnati da un leggero salto. Ripetete l’esercizio per almeno 15 volte per la gamba sinistra e 15 per quella destra.

Quarto esercizio: posizione eretta, gambe tese e mani incrociate sul petto. Piegate le ginocchia fino ad arrivare in posizione seduta e poi slanciatevi con un salto verso l’alto. Ripetete l’esercizio per almeno 30 volte.

Quinto esercizio: gambe leggermente piegate, un manubrio (o un qualunque oggetto non troppo pesante) in una mano. Portate in avanti il manubrio distendendo il braccio e contemporaneamente sollevatevi fino a raggiungere la posizione eretta. Ripetete l’esercizio per una decina di volte e poi portate il manubrio sull’altra mano.

Come detto, questi esercizi vanno eseguiti uno dopo l’altro, in una specie di allenamento a circuito. Il cuore ne beneficerà, ma anche il resto del corpo avrà l’opprtunità di tonificarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>