Noci e sport, la carica di energia del frutto di Giove

di Paoletta Commenta

Noci e sport, un connubio interessante e necessario: le proprietà di quello che viene definito frutto di Giove, richiamando alla memoria uana sorta di sacralità che dalla notte dei tempi accompagna l’albero maestoso che offre un prodotto ricco di virtù, sono un apporto imprescindibile per ciascun essere umano ma diventa alimento quotidiano e indispensabile per quanti praticano attività sportiva.

Energia da vendere e carburante con cui far fronte agli sforzi: merito dell’arginina, che dilata i vasi sanguigni favorendo la circolazione di sangue ricco di sostanze energetiche e di ossigeno per i muscoli.

 Le noci, tuttavia, un tempo considerate “alimento povero” ed esclusivamente energetico, oggi sono sempre più valorizzate per le molteplici proprietà nutrizionali. Il consumo regolare e adeguato di noci (30 g, ossia circa 6 noci, per almeno 5 volte a settimana), nell’ambito di una dieta a basso tenore lipidico, come quella tipica mediterranea, può ridurre il rischio cardiovascolare del 35-53%.

 Nelle noci vi è infatti un importante contenuto di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi (acidi grassi omega-3 e omega-6 ), in grado di  svolgere un’importante azione di controllo e di riduzione dei livelli plasmatici di trigliceridi e colesterolo, che tendono a depositarsi sulle pareti delle arterie. Altrettanto importanti nell’abbassare questi livelli plasmatici sono le proteine e la fibra presenti nelle noci.

Gli effetti dei componenti maggiori di questo frutto si sommano a quelli di altri componenti minori, ma non privi di interesse: la vitamina E e i polifenoli, dotati di un’interessante azione antiossidante; l’acido folico, che permette di controllare uno dei fattori di rischio coronarico; il magnesio e il potassio, che giocano un ruolo importante nel regolare la pressione sanguigna, prevenendo l’ipertensione; il calcio, che favorisce l’aggregazione piastrinica e la coagulazione del sangue.

Non tralasciamo poi che le diverse componenti nutrizionali delle noci possono avere effetti positivi anche per la prevenzione di altre patologie croniche degenerative, come alcuni tumori.

Possono essere consumate da sole o per arricchire piatti dolci e salati. Per chi avesse poca fantasia si suggerisce:bruschetta con salsa di noci; tagliatelle alle noci; carpaccio di manzo con noci,rucola e grana; insalata di noci,arance e barbabietole; macedonia di frutta fresca e noci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>