La dieta per aumentare il testosterone

di Gioia Bò 2

Quante volte abbiamo ripetuto che il corretto allenamento non è sufficiente per avere una forma fisica perfetta? Di fondamentale importanza è l’alimentazione di un atleta, che proprio grazie all’apporto di determinati nutrienti riesce a trarre vantaggi nello sport. Questo discorso vale per qualunque tipo di disciplina sportiva, sia essa basata su ritmi aerobici che su ritmi anaerobici, ma vale in particolar modo per il Body Building, per praticare il quale c’è bisogno di un determinato livello di testosterone.

Può l’alimentazione influire sulla produzione di tale sostanza? Ovviamente sì, ma è sbagliato pensare che più si mangia e maggiore sarà la quantità di testosterone prodotta, poiché un eccesso di testosterone può causare l’aumento degli estrogeni.

Quale alimentazione seguire per essere certi che il testosterone prodotto sia realmente utile al nostro corpo? Secondo alcuni studi scientifici, per sapere quale sia il fabbisogno calorico necessario alla produzione di testosterone, occorre moltiplicare il proprio peso per 40-45. Il numero risultante dovrebbe corrispondere al numero di calorie necessarie. Ovviamente non è si tratta di una regola valida per tutti, poiché molto dipende dall’età, dal sesso, dall’allenamento e dallo stato di salute dell’atleta, ma possiamo comunque provare a proporre una dieta “generale” in modo che possiate capire come regolarvi a tavola.

  • Colazione: 2 uova, cereali integrali ed una pesca
  • Spuntino: 1 banana e 5 noci
  • Pranzo: 150 grammi di riso, 120 grammi di petto di pollo condito con olio extravergine di oliva e una spremuta di agrumi
  • Merenda: 50 grammi di noci fresche o due fette di pane di segale integrale
  • Cena: 120 grammi di carne bianca, 180 grammi di verdura (spinaci o broccoli)
  • Spuntino serale: 150 grammi di formaggio magro e cinque noci

Nei giorni in cui è previsto l’allenamento, occorre poi integrare la dieta con un paio di spuntini:

  • Spuntino pre-allenamento: 2 fette di pane integrale
  • Spuntino post-allenamento: due pesche

Ricordiamo che le dosi indicate possono variare a seconda di diversi fattori (età, sesso…), ma che in linea di massima è questa la dieta più corretta per aumentare il livello di testosterone.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>