Yoga e bicicletta, lo stretching ai muscoli delle gambe

di Riccardo Commenta


Molte persone giornalmente usano la bicicletta per recarsi a lavoro o per fare del movimento, ma sempre più persone adotta come prima attività sportiva il ciclismo facendo chilometri in bicicletta ogni giorno, allenando e rassodando in questo modo i muscoli dei polpacci, delle cosce e dei glutei ma spesso mettendo in tensione e sotto pressione queste aree muscolari si incorre in crampi con dolori allucinanti.

I rimedi per alleviare nel più breve tempo possibile il dolore è stirando il muscolo come è stato spiegato nell’articolo “Crampi durante l’allenamento” e massaggiandolo. Per prevenire questi problemi è possibile dopo aver fatto della cyclete o una pedalata in montagna eseguire alcune posizioni yoga che aiutano a stirare la muscolatura messa in tensione.

Sicuramente allungare le fasce muscolari dopo averle contratte facendo bicicletta è una prassi da adottare per non incorrere in spiacevoli inconvenienti e lo yoga può aiutarci con dei semplici esercizi. È possibile considerare lo yoga solo come un’attività di fitness senza dover integrare l’aspetto filosofico meditativo e adoperarlo come rimedio curativo o di prevenzione per alcuni problemi sportivi.

Un sistema per stirare i muscoli è eseguendo la sequenza conosciuta come saluto al sole (surya namaskar in sanscrito), già trattata e spiegata nell’articolo «Esercizi Yoga: Saluto al Sole», che allunga sia le fasce muscolari addominali sia le fasce muscolari delle cosce e dei polpacci, integrando questa sequenza con la posizione a Triangolo (Utthita Trikonasana in sanscrito) che serve per allungare le fasce muscolari laterali. Quest’ultima posizione è visibile nella foto in alto all’inizio dell’articolo.

Per assumere la posizione Triangolo iniziate stando in piedi in posizione eretta guardando di fronte a voi con le gambe divaricate, un po più larghe delle spalle, mantenendo le dita dei piedi frontali. Successivamente posizionate il piede destro a novanta gradi in linea con i fianchi e sollevate le braccia portandole parallele al pavimento. Piegatevi lateralmente con il busto portando il palmo della mano destra sulla caviglia del piede destro o se è possibile appoggiate il palmo della mano sul lato esterno/posteriore del piede. Contemporaneamente portate il braccio sinistro perpendicolare al pavimento e rivolgiamo lo sguardo verso il celo sopra la mano sinistra. Mantenete questa posizione per 30 secondi e successivamente eseguite la stessa asana sul lato opposto passando dalla posizione eretta iniziale.

L’unione del Saluto al sole con la posizione Triangolo può risultare una buona soluzione per fare dello stretching allungando tutta la muscolatura messa in tensione in bicicletta oppure dopo una lunga passeggiata o una escursione di trekking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>