Tacchi alti e danni ai muscoli

di Sara Mostaccio Commenta

Che i tacchi non facciano bene alla schiena e alla struttura ossea è cosa nota, ma sapevate che l’uso dei tacchi alti influisce anche sui muscoli? Lo dice una recente inchiesta scientifica pubblicata sulla rivista International Journal of Clinical Practice che scoraggia tutte le donne amanti dello stiletto.

La ricerca ha evidenziato una correlazione tra l’uso dei tacchi alti e l’equilibrio muscolare intorno all’articolazione della caviglia che di conseguenza influisce sulla stabilità e sull’equilibrio del corpo con ripercussioni a catena su tutto il resto del fisico.

I tacchi influenzano il mantenimento del baricentro del corpo perché la base d’appoggio è ridotta e costringono a modificare l’assetto della postura. Di conseguenza si grava su determinate parti del fisico e nello specifico ad essere interessati sono i fasci muscolari delle gambe e del piede.

Per mantenere l’equilibrio si aggiusta continuamente la postura e si sollecitano molto questi muscoli. Il risultato è la comparsa di dolori, sia nell’immediato che quando si torna alle scarpe basse.

Pur non volendo rinunciare alla femminilità di un tacco alto, dunque, le donne devono fare i conti con questo problema, specialmente se praticano sport che richiedono una perfetta forma dei muscoli dei piedi oltre che una postura ben controllata.

L’uso dei tacchi alti, oltre a procurare dolori momentanei, è stato anche correlato all’insorgere precoce di artrite. La soluzione non è rinunciare per sempre ma limitarne l’uso, utilizzando di preferenza tacchi medi, meglio se grossi e stabili perché consentono di mantenere più facilmente l’equilibrio, non sollecitano i muscoli e riducono la pressione delle articolazioni.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>