Feet gym contro piedi e gambie gonfie

di Piera Bellelli Commenta

Feet gym è la parola d’ordine per combattere il fastidioso gonfiore che, sopratutto durante la stagione estiva, si verifica su gambe e piedi. Un disturbo che colpisce sopratutto le donne e che si accentua con il caldo, se ci sono problemi di circolazione, ma anche se si passa molto tempo in piedi o a camminare e se si indossano tacchi alti. Basta seguire qualche consiglio ed eseguire degli esercizi di feet gym per alleviare il problema.

Il gonfiore di gambe, caviglie e piedi è un problema molto diffuso e fastidioso che, tra l’altro, si accentua con il caldo, che agisce come vasodilatatore, ma anche prima del ciclo mestruale per la più alta concentrazione di ormoni. Evitare di passare troppo tempo in piedi o seduti, indossare scarpe con tacchi non più alti di 5 cm e fare attività fisica, anche moderata, come una corsa o una passeggiata sono le soluzioni più efficaci per risolvere il problema.

La feet gym, invece, propone esercizi mirati per eliminare il gonfiore e migliorare la salute degli arti inferiori. Sono adatti a tutti e bastano pochi minuti al giorno.

Esercizio n1. : distendersi a pancia in su con le gambe sollevate ed appoggiate al muro, ad una gymball o ad una sedia. Non bisogna fare altro che restare in questa posizione per almeno 5 minuti. In questo modo, infatti, si favorisce la ripresa della circolazione. Ogni tanto si possono eseguire delle piccole circonduzioni della caviglia, in un senso e nel verso opposto.

Esercizio n2. : procurarsi una pallina da tennis. Stando seduti o  in piedi, posizionare la pallina sotto la pianta del piede e far scorrere la pallina lungo tutto l’arco plantare, dal tallone alla punta e viceversa. Una volta terminato questo movimento, eseguire delle piccole pressioni schiacciando la pallina con il piede: iniziare dal tallone e proseguire verso le dita avendo cura di posizionare la pallina anche nella pianta del piede verso l’interno e l’esterno. Le pressioni possono essere brevi o più prolungate.

Esercizio n3.:  Camminare in punta di piedi, mantenere la posizione e continuare poi la camminata. Alternare con la camminata sui talloni.

Quando si è seduti, invece, per stimolare il microcircolo, si possono divaricare, chiudere e muovere le dita dei piedi. Un piccolo esercizio da fare anche quando si è in ufficio o in viaggio e si indossano le scarpe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>