Qi Gong, la respirazione diventa energia

di Gioia Bò 1

Il nome è curioso e forse difficile da ricordare, ma il Qi Gong è una pratica largamente utilizzata in oriente ed importata anche alle nostra latitudini, dove si va diffondendo tra gli amanti della cultura cinese e tra quanti vogliono trovare il giusto equilibrio fisico e psicologico.

Cominciamo dall’etimologia del termine, nella speranza di non far confusione, trattandosi di un argomento così lontano dalla tradizione di noi occidentali. Qi sta per spirito o aria, mentre Gong può essere tradotto come abilità o come tecnica. Qi Gong è dunque la tecnica dello spirito, dove spirito può assumere il significato più ristretto di respiro.

In termini pratici, il Qi Gong è una tecnica che porta al raggiungimento del benessere fisico e mentale attraverso la circolazione dell’aria all’interno dell’organismo.

Dunque per praticare in modo corretto il Qi Gong occorre solo imparare a respirare? Soprattutto, ma non solo. Questa disciplina (perché di vera e propria disciplina si tratta) prevede infatti l’uso della meditazione, della concentrazione e di alcuni movimenti che ricordano per certi versi le arti marziali. Attraverso tutti questi elementi, si arriva ad aumentare la propria energia e si raggiunge un grande benessere psicofisico.

Occorre precisare che il Qi Gong è una disciplina praticata in diverse forse, a seconda della religione alla quale si lega e delle finalità ricercate dal soggetto. Nella tradizione cinese, infatti il Qi Gong può essere utilizzato a scopo medico (quindi come terapia vera e propria) o con finalità puramente spirituali.

Avremo quindi un Qi Gong che prevede solo tecniche di respirazione/meditazione/concentrazione, senza esercizi particolari da compiere, o un Qi Gong in movimento, con mosse libere o ispirate alle arti marziali.

In ogni caso, l’elemento fondamentale rimane la respirazione, che deve seguire dei ritmi precisi per raggiungere l’obiettivo e regalare al corpo la giusta dose di energia e di benessere.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>