La meditazione che fa bene al cuore

di Piera Bellelli 2

La meditazione è una pratica antica che permette di unire mente e corpo per ritrovare il proprio equilibrio, ma anche per migliorare la salute, eliminare lo stress ed avere tanti benefici. La meditazione trascendentale, praticata due volte alla settimana per circa 20 minuti, si dimostra una medicina naturale per la salute del cuore senza apportare efeftti indesiderati.

Questa affermazione non è l’ultima news che riguarda il settore del wellness, ma bensì il risultato di una ricerca scientifica. L’ American Heart Association, principale organizzazione della cardiologia USA, ha infatti condotto uno studio su un gruppo di persone afro-americane con problemi cardiaci.

Basterebbe davvero poco secondo Robert Schneider, uno dei responsabili della ricerca, per ottenere numerosi benefici. La Meditazione Trascendentale è una vera e propria tecnica che permette di sfruttare le risorse interne del corpo e guarire, con essere, alcune problematiche. Un rimedio naturale e salutare che limita il ricorso ai farmaci e che regala anche un generale senso di benessere.

I benefici non tardano ad arrivare ed i risultai della ricerca hanno evidenziato la riduzione di circa 5 mmHG della pressione arteriosa, un immediato senso di relax ed un prolungato senso di tranquillità che è davvero benfico per chi soffre di cuore. Nei soggetti cardiopatici, infatti, anche un accumulo di rabbia può provocare grossi rischi.

L’equipe medica del Maharishi College of Perfect Health nello Iowa, afferma che con la pratica della meditazione trascendentale si può effettuare un’azione di prevenzione. Si possono ridurre i rischi di problemi cardiaci nelle persone sane, ma migliorare anche lo stato di salute nelle persone che sono già colpite da questo disturbo.  Inoltre, la meditazione trascendentale è semplice da imparare e pratica da eseguire e può essere effettuata ovunque ritagliandosi un po’ di spazio per se stessi durante il giorno. Sarebbero sufficienti due sedute settimanali per sentire già i primi benefici.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>