Jogging, i segreti per ottenere il massimo

di Gioia Bò 1

Con l’arrivo della bella stagione sono in molti a preferire l’allenamento all’aria aperta a quello nel chiuso di una palestra, ed in questo senso lo Jogging è di gran lunga la disciplina più praticata, sia per la facilità di esecuzione che per i benefici che riesce a regalare.

Ma come ottenere dalla nostra corsetta quotidiana il massimo del beneficio? Eh si, perché si fa presto a dire Jogging, ma siamo sicuri di esercitarci nella giusta maniera per raggiungere poi il risultato sperato?

E allora ecco quali sono i consigli da seguire, per fare in modo che lo Jogging non sia solo una simpatica abitudine da seguire, ma diventi per noi un modo utile per tenersi in forma, sia se praticato solo nel fine settimana sia se esercitato quotidianamente.

  • Per prima cosa occorre indossare l’abbigliamento giusto: niente capi sintetici, ma piuttosto t-shirt e tuta (o calzoncini) in cotone, determinanti per una buona traspirazione. Anche le scarpe hanno un’importanza fondamentale, poiché da esse dipende il benessere dell’intero corpo. Nella scelta delle calzature è bene non mirare al risparmio esagerato, preferendo invece marche note, che garantiscano una certa qualità del prodotto.
  • Una volta indossati gli abiti giusti, conviene riscaldare i muscoli con esercizi di allungamento che tengono lontani i rischi di infortuni più o meno seri nel corso della pratica sportiva.
  • Dove correre? Scegliete sempre dei terreni adatti alle vostre esigenze: può andar bene il parco cittadino o anche un terreno sterrato, mentre l’asfalto è da preferire solo se non si hanno altre soluzioni.
  • Durante la corsa è opportuno bere molta acqua per reintegrare i liquidi ed evitare di finire disidradati al termine dell’allenamento. Non aspettate di aver sete per “attaccarvi alla bottiglia”, ma optate per bevute brevi e frequenti.
  • E’ inutile e controproducente cominciare subito con ritmi molto alti, mentre sarà opportuno procedere gradualmente per dar modo all’organismo di abituarsi alla velocità.
  • Può essere invece utile fissare degli obiettivi, così da aumentare la motivazione di volta in volta. Non occorre percorrere decine di chilometri tutti i giorni, ma basterà aumentare la distanza rispetto alla volta precedente anche di qualche centinaio di metri.
  • Non dimenticate infine di svolgere qualche esercizio di stretching alla fine dell’allenamento, per evitare strappi o stiramenti che vanificherebbero il lavoro svolto.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>