Fitwalking, ecco come dimagrire camminando

di Lucia D'Antuono Commenta

Spread the love

I buoni propositi per il nuovo anno sono solitamente sempre gli stessi, provare a fare più attività fisica e mangiare meglio.

Spesso però diventa più difficile, soprattutto per chi non ama molto praticare sport, mantenersi attivi, che poi è ciò che effettivamente migliora il nostro fisico.

Il fitwalking adatto a tutti

L’alimentazione sana è ovviamente alla base di tutto, ma senza un po’ di attività fisica non sarà così semplice riuscire ad avere dei buoni risultati. Esiste però una pratica sportiva che può essere tranquillamente svolta da chiunque, anche dalla persona meno attiva di questo mondo e stiamo parlando del fitwalking. Nulla di strano o complicato da mettere in pratica, ciò di cui si ha bisogno è avere scarpe adeguate per la camminata.

Parliamo infatti di una camminata veloce che vi aiuterà non solo a dimagrire, ma iniziare ad avere un tono muscolare più solido. Il fitwalking è ormai amato da tutti, anche perché risulta essere semplice da praticare e non vi farà spendere cifre astronomiche tra attrezzi o palestra. Non tutti amano allenarsi al chiuso, ma il più delle volte la corsa o la bici sono viste come pratiche sportive troppo faticose, il fitwalking può invece essere la soluzione migliore da adottare.

Oltre al giovamento psicofisico, questo tipo di attività sportiva aiuterà a migliorare la salute del vostro organismo. Si arriverà ad un miglioramento metabolico di rilievo prevenendo patologie come il diabete e soprattutto quelle riguardanti il sistema cardiocircolatorio. Chi si ritrova ad essere in sovrappeso noterà sin da subito tali miglioramenti.

Come si pratica il fitwalking?

La salute quindi ne gioverà tantissimo da questo fitwalking, ma vediamo nel dettaglio quali sono le semplici regole da seguire con attenzione. Il primo punto è avere scarpe adatte, bisogna scegliere quelle con suole flessibili e tallone smussato, in modo da controllare al meglio l’appoggio. Il secondo aspetto da tener presente è la continuità, svolgere il fitwalking una volta a settimana non sarà assolutamente sufficiente. Ciò significa che per almeno quattro volte a settimana bisogna praticare questa camminata veloce.

Il segreto è iniziare, farlo in maniera molto cauta all’inizio, optando per circa una ventina di minuti ed arrivando ad una velocità di passo di 6 km/h. Non ci sono regole sul percorso da scegliere, meglio però zone poco frequentate dalle automobili. Mattina, pomeriggio o sera non fa differenza, basta iniziare con questa camminata veloce e vedrete che già dopo un mese ci saranno dei notevoli miglioramenti. Una volta acquisita padronanza del movimento, ci si può anche spingere ad un passo più veloce, migliorando poi il proprio tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>