Fitness in ufficio: come tenersi in forma nei momenti di pausa

di Gioia Bò 1

Svolgete un lavoro sedentario che vi tiene occupati per 8-10 ore al giorno e non riuscite a trovare un piccolo spazio per la cura del vostro corpo? Ebbene, è troppo facile restare con le mani in mano e nascondersi dietro la scusa della mancanza di tempo, perché anche per voi impiegati c’è la soluzione ideale per tenersi in forma. Come?

Basta utilizzare parte della pausa pranzo o i momenti di sosta per eseguire dei piccoli e semplici esercizi, che contribuiscano a mantenere i muscoli in allenamento, aiutandovi a ritrovare la forma perduta.

Non c’è bisogno di mettersi in tuta per raggiungere l’obiettivo, né è necessario sudare oltremodo con il rischio di rendersi impresentabili di fronte ai colleghi. L’unico ingrediente che conta veramente è un po’ di buona volontà che ci convinca a sostituire il dolce far niente dell’ora di sosta con un po’ di sana attività fisica. E allora andiamo a vedere quali esercizi si possono compiere in ufficio, restando comodamente seduti alla propria scrivania.

Un movimento molto utile a rilassare i muscoli della schiena, rinforzando al tempo stesso gli addominali, è quello che prevede il piegamento verso il basso fino a toccare i piedi, per poi tornare alla posizione di partenza. Un esercizio molto semplice, alla portata di tutti, che contribuisce in modo determinante alla lotta contro il mal di schiena, vero cruccio per chi fa un lavoro sedentario.

Per rinforzare spalle ed addominali, poi, la posizione ideale è quella con le mani dietro la nuca, che ci impone di spingere le scapole verso l’interno fin quasi a farle toccare. Anche in questo caso la nostra schiena ne trarrà notevoli benefici, prevenendo anche i traumi dovuti alla posizione mantenuta per diverse ore al giorno.

L’ultimo esercizio consigliato è quello con le mani appoggiate sulle ginocchia ed il busto che si torce in un senso e nell’altro a fasi alterne. Come potete notare voi stessi, sono movimenti semplici da compiere, che non richiedono sforzi eccessivi, ripagandoci però con un benessere senz’altro utile per chi svolge lavori sedentari.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>