Esercizi per addominali obliqui

di Gioia Bò 1

La parte laterale dell’addome (i cosiddetti addominali obliqui) non sempre è facile da allenare, poiché spesso si tende a dare maggiore importanza alla zona centrale. Ma per un corretto allenamento degli addominali occorrerebbe tenere in considerazione anche questa zona critica, effettuando degli esercizi mirati. Di seguito proveremo a darvi qualche consiglio in proposito, nella speranza che vi siano utili per eseguire un allenamento completo.

Primo esercizio: posizione distesa, gambe leggermente piegate e braccia allungate lungo i fianchi. Sollevate il busto ruotandolo verso destra e poi tornate con la schiena a terra. Ripetete poi l’esercizio sollevando il busto verso sinistra e tornando con le spalle a terra, dopo aver mantenuto la posizione per qualche secondo. Ripetete l’esercizio da un lato e dall’altro per almeno 10 volte.

Secondo esercizio: posizione distesa, gambe allungate e leggermente sollevate da terra, mani dietro la nuca. Sollevate il busto ruotandolo verso destra e piegate il ginocchio destro in modo che vada a toccare il gomito sinistro. Ripetete sull’altro lato e poi senza interrompere il movimento eseguite una serie da 10 ripetizioni. Quindi rilassate i muscoli e ricominciate daccapo.

Terzo esercizio: posizione seduta, gambe piegate e leggermente sollevate, braccia all’altezza del petto. Senza appoggiare i piedi in terra, ruotate il busto a destra ed a sinistra, cercando di mantenere l’equilibrio. Eseguite una serie da 1o, quindi rilassate e ripetete l’esercizio.

Quarto esercizio: posizione distesa, mani dietro la nuca, gambe piegate e piante dei piedi sul pavimento. Sollevate il busto ed una gamba, in modo da far toccare il gomito con il ginocchio opposto. Senza interrompere il movimento, ripetete sull’altro lato e continuate fino ad effettuare almeno 15 torsioni. Quindi rilassate e ripetete l’esercizio.

Quinto esercizio: è una variante dell’esercizio precedente, ma stavolta il busto parte dalla posizione a terra e le gambe sono distese. La tecnica invece è la medesima, con ginocchio destro e gomito sinistro e viceversa.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>