Disturbi dell’orecchio e patologie dell’apparato uditivo: quali sono e rimedi

di Redazione Commenta

Con l’arrivo dell’estate e la riapertura delle piscine possono finalmente ricominciare tutte le attività sportive in acqua, ma la piscina ed il mare possono causare dei disturbi alle orecchie.

La presenza di acqua nelle orecchie può essere responsabile dell’attecchimento di batteri, funghi e virus con conseguenti patologie correlate come l’otite esterna.

L’importanza dell’orecchio

Oltre a ricoprire la funzione uditiva, l’orecchio è d’importanza centrale per il senso dell’equilibrio grazie all’azione del sistema vestibolare presente in una delle tre parti in cui è anatomicamente suddiviso.

Un orecchio sano è importante per comunicare in modo comprensibile e partecipare alla vita sociale.

Ogni porzione dell’orecchio (esterna, media e interna) può essere colpita da vari disturbi a cui si può porre rimedio.

Orecchio esterno, orecchio medio e orecchio interno possiedono una propria rete di vasi arteriosi, la quale fornisce sangue ossigenato necessario alla sopravvivenza dei diversi elementi anatomici costituenti.

Disturbi dell’orecchio: quali sono?

Scopriamo quali sono i principali disturbi dell’orecchio e come curare quest’organo delicato.

Tappo di cerume

Il cerume è utile a mantenere le orecchie sane. Quando però si accumula in maniera eccessiva può degenerare in una patologia dell’orecchio piuttosto frequente: il tappo di cerume.

Si tratta di un’ostruzione che può arrivare a chiudere totalmente il condotto uditivo esterno provocando senso di ovattamento e calo uditivo.

Colesteatoma

Si tratta di un’infezione cronica otologica (caratterizzata da un’enorme produzione di cellule epiteliali all’interno dell’orecchio medio) che si verifica a seguito di un’otite media mal curata.

Otite

Si tratta di un disturbo che colpisce in particolar modo i bambini. Esso può manifestarsi sotto forma di infiammazione acuta o di infezione e può interessare diverse zone dell’orecchio.

I principali sintomi dell’otite sono dolore, febbre, abbassamento dell’udito e senso di ovattamento.

L’otite esterna è tipica durante la stagione estiva (quando si sta più tempo in acqua): nasce come conseguenza di un ristagno ed accumulo di acqua nel condotto uditivo che non riesce a essere eliminata.

Acufene

L’acufene è un disturbo uditivo caratterizzato dalla percezione di rumori quali fischi, ronzii o trilli provenienti dall’interno del proprio orecchio.

Ipoacusia

Si tratta di un indebolimento dell’apparato uditivo che può essere dovuto alla degenerazione di uno o più dei suoi componenti.

L’avanzamento dell’età è la causa principale dell’ipoacusia, ma vi sono altre cause tra cui: l’esposizione a forti rumori, la predisposizione genetica, etc..

Disturbi dell’orecchio: come prevenirli?

Prevenire i disturbi che colpiscono l’orecchio è fondamentale. esistono in commercio delle soluzioni otologiche appositamente formulate per prevenire il ristagno di acqua ed idratare l’orecchio.

Una soluzione otologica naturale è Audiolswim ed è stata studiata per prevenire la presenza di acqua intrappolata nell’orecchio ed idratare lo stesso.

AudiolSwim crea una barriera protettiva mediante l’erogazione nell’orecchio esterno di una miscela di Tea Tree Oil ed Olio di Oliva.

AudiolSwim fornisce l’esatta dose efficace per prevenire il ristagno di acqua mantenendo una corretta idratazione all’interno dell’orecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>