Dhanurasana, la posizione dell’arco nell’hatha yoga

di Riccardo Commenta

L’hatha yoga insegna svariate posizioni e tutte hanno o portano dei benefici nell’eseguirle tra queste c’è la posizione dell’arco, Dhanurasana, che da notevoli benefici alla schiena e sopratutto all’elasticità della colonna vertebrale. Andando avanti con l’età e avendo una vita sedentaria la schiena tende a diventare sempre più rigida e a perdere l’elasticità che dovrebbe mantenere. Tra stare seduto in ufficio, all’università e il poco movimento quotidiano le nostre vertebre rimangono sempre più immobili. Grazie a pochi esercizi che lo yoga ci insegna possiamo riottenere quella flessibilità che avevamo perduto.

La posizione dell’arco, o Dhanurāsana in sanscrito, è semplice da eseguire bisogna solamente porre l’attenzione sul corpo durante l’esecuzione dei movimenti senza andare di corsa anche se durante l’esercizio si accelera la respirazione.

Sdraiarsi con il ventre sul pavimento e rilassarsi con il volto verso il basso, eseguendo una espirazione pieghiamo la gamba sinistra afferrandone la caviglia o il dorso del piede con la mano dello stesso lato, successivamente facciamo lo stesso con la gamba destra, eseguendo una seconda espirazione prendiamo la caviglia destra con la mano destra.

Dopo aver espirato completamente solleviamo le ginocchia e il petto dal pavimento contemporaneamente mantenendo la presa sulle caviglie o sui dorsi dei piedi e facendo sostenere tutto il peso all’addome, mantenete le gambe separate e se lo desiderate solo quando avrete ottenuto la massima inarcatura della schiena unitele le gambe.

Dato che l’addome sostiene il peso ed è in estensione la respirazione risulterà più rapida con cicli respiratori più brevi, tranquillamente manteniamo la posizione per 20 secondi fino ad un massimo di un minuto.

Lasciamo la tensione riportando le ginocchia e il torace a terra espirando lentamente, molliamo la presa dalle caviglie e rilassiamoci per qualche minuto in questa posizione o lentamente rigirandosi sulla schiena.

Questa asana ripetuta nel tempo da elasticità alla schiena stirando anche la fascia muscolare addominale e può risultare buona come esercizio dopo aver eseguito una sequenza di piegamenti per tonificare l’addome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>