Addominali perfetti con il crunch

di Gioia Bò 2

Per avere addominali perfetti e scolpiti, non esiste esercizio migliore del crunch in tutte le sue versioni. Vi basterà entrare in una qualunque palestra per rendervi conto di quanto tale esercizio sia praticato, non senza sudore e fatica, certo, ma con risultati sorprendenti per il raggiungimento di un ventre piatto e tonico.

E allora andiamo a vedere in cosa consiste il crunch, praticabile in qualunque luogo e situazione, anche senza un istruttore che dia le indicazioni del caso.

Si tratta di un esercizio che si svolge in posizione supina, sollevando le gambe ad angolo retto e poi spingendole verso il petto. Contemporaneamente anche le spalle si solleveranno da terra, facendo attenzione a non muovere la testa e cercando di far rimanere sempre costante la distanza mento-petto.

In tutto questo, la schiena deve sempre restare a contatto con il terreno, mentre il collo non dovrà subire affaticamenti ed accompagnerà dolcemente il movimento. L’esercizio si esegue in modo molto lento per evitare che le varie fasce muscolari interessate subiscano dei fastidiosi strappi. Dopo la fase di contrazione ci sarà quella del ritorno, da effettuare sempre lentamente.

Di fondamentale importanza è poi la respirazione nel corso dell’intero esercizio, durante il quale si dovrà espirare portando le gambe al petto, ed inspirare tornando nella posizione di partenza.

Come vedete, si tratta di un esercizio abbastanza semplice da praticare, che a lungo andare regalerà dei buoni risultati a coloro che hanno bisogno di rinforzare la fascia addominale, ma non amano particolarmente attrezzi e fit gadget complicati.

E per chi non si accontenta degli effetti prodotti dall’esercizio tradizionale, c’è la possibilità di praticare il crunch inverso, per il quale però c’è bisogno di una panca con appoggio per le mani. Si pratica sempre in posizione supina, afferrando con le mani la panca all’altezza della testa e poi sollevando il bacino da terra, in modo da portare le gambe verso l’alto, per poi tornare alla posizione di partenza. Rispetto al crunch classico, è più faticoso, ma decisamente più efficace per la tonificazione dei muscoli addominali.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>