Come scegliere lo sport adatto ai bambini

di Redazione Commenta

Spread the love

Con l’arrivo di settembre e il ritorno dalla vacanze estive è arrivato il momento di pensare a quale sport scegliere per il proprio bambino; come sappiamo, un po’ di sano movimento è indispensabile per la salute dei piccoli; oggi vediamo, quindi, i consigli degli esperti su come scegliere lo sport adatto ai più piccoli.

In realtà non ci sono regole per scegliere lo sport da far praticare al proprio bambino in quanto dovrebbe essere lui stesso a decidere e i genitori dovrebbero incoraggiare la loro scelta, ovviamente tenendo conto dell’età e della disciplina preferita. Non c’è uno sport migliore di un altro: ognuno sviluppa delle competenze specifiche, semmai è importante che ogni disciplina scelta venga pratica regolarmente.

Innanzi tutto è bene ricordare che, per i bambini, lo sport deve essere prima di tutto un gioco, un momento da vivere con gioia insieme agli altri bimbi, oltre che l’occasione per fare un po’ di movimento. Questa “regola” va rammentata soprattutto ai genitori che, spesso, tendono a proiettare sui figli le proprie aspirazioni e finiscono col provocare stress e senza di competizione nel bambino: il piccolo va sicuramente incoraggiato a svolgere con passione e impegno l’attività sportiva, ma ricordando che non deve diventare un campione per forza e trasmettendogli un’educazione basata sul rispetto degli avversari e delle regole e sull’accettazione del risultato.

Come per gli adulti, anche i bambini devono praticare sport regolarmente affinché sia veramente efficace: in un contesto di vita sana ed equilibrata, l’attività fisica è perfetta sia per prevenire le malattie organiche, che per aiutare il bimbo a livello sociale e psicologico.

Volendo dividere le principali attività sportive a seconda della fascia d’età dei bambini, gli esperti indicano questa classificazione:

  • Dalla nascita: nuoto.
  • Dai 5 anni: danza.
  • Dai 5 ai 6 anni: arti marziali, calcio, pallacanestro.
  • Dai 6 anni: atletica leggera.
  • Dai 7 agli 8 anni: scherma e rugby.
  • Dai 9 ai 10 anni: equitazione (anche se a livello amatoriale può essere iniziata anche prima) e tennis.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>