Il fitness per i bambini: una piacevole scoperta

di Francesca Spano Commenta

scegliere sport bambini

Il fitness non è solo una prerogativa per adulti, ma il movimento e il benessere, ovviamente, sono da sempre pure appannaggio dei bambini. Del resto allenarsi fin da piccoli non può che fare bene e aiutarli a mantenersi in buona salute per più tempo possibile. Al Rimini Wellness 2014, si è puntato pure sui più giovani e per quattro giorni la città romagnola, ha contato sulla presenza di tanti professionisti del settore e vip che hanno dedicato la loro vita ai ragazzi e a discipline pensate proprio per loro.

Durante la kermesse si è iniziato con la WellDance Children’s che è una disciplina per coloro che hanno una età compresa tra 6 e 13 anni. Proprio per il Rimini Wellness è stata presentata in anteprima. Un mix perfetto e divertente tra fitness e danza.

A idearla due nomi ben noti: la stella mondiale della danza Raffaele Paganini e la ballerina e coreografa professionista Annarosa Petri. Loro hanno già creato la WellDance per adulti. In questo nuovo tipo di arte c’è tutto e per questa è speciale per i ragazzi. Si tratta di una fusione perfetta tra danza classica, contemporanea, jazz, hip hop ed educazione fisica più generica. Una lezione ha una durata di circa 40 minuti, anche se il tempo non è fisso. Può cambiare a seconda del livello degli atleti. Esistono dunque due fasce. La prima va dai 6 ai 9 anni, la seconda dai 9 ai 13 anni. La WellDance è particolare, perché è in grado di regalare tutta una serie di benefici. Si allena dunque il fiato, ma anche la coordinazione. Si tonificano poi i muscoli e si acquisisce elasticità e agilità.

Nel corso della lezione, poi, vengono insegnate delle coreografie e vengono proposti tutta una serie di passi che richiedono musicalità e sviluppano nel bambino il ritmo. Il lavoro coinvolge il corpo e regala benessere all’anima.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>